Alassio, si può / non si può: le FAQ al Comando di Polizia Municipale

Cimento invernale ad Alassio

Alassio | “Lo abbiamo sempre ribadito – spiegano dall’Amministrazione Comunale – l’unico modo per avere risposte certe o segnalare situazioni dubbie relativamente ai comportamenti da adottare rispetto ai Decreti e alle Ordinanze vigenti in tema di emergenza Coronavirus è quello di contattare via telefono o via email il Comando di Polizia Municipale. E in questi giorni sono stati davvero molti i cittadini, residenti e non che hanno fatto ricorso al centralino dei vigili per sapere i comportamenti da adottare per andare in auto, a fare la spesa a fare sport”. Abbiamo raccolto le più frequenti e abbiamo chiesto al Comandante della Polizia Municipale, Francesco Parrella, di rispondere. Per qualsiasi informazione o segnalazione, ci si può inoltre rivolgere direttamente al numero di telefono 0182 645555 o scrivere all’email: poliziamunicipale@comune.alassio.sv.it

1 – Si può uscire dai comuni di residenza? La spesa è consentita su tutto il territorio provinciale, ed è consentito anche raggiungere le seconde case su tutto il territorio regionale per lavori di manutenzione. I confini regionali, invece, possono essere varcati solo per ragioni di lavoro salute o assoluta urgenza.

2 – Posso portare persone in auto? È possibile portare persone nella propria auto, sedute anche sul sedile anteriore, ma solo nel caso che queste persone siano conviventi.

3 – SPORT:
Si posso praticare surf, nuoto, Kajac e canoa?
La normativa apre alle discipline acquatiche, anche alla vela in singolo, e surf, nuoto, kajac e canoa rientrano negli sport consentiti. La spiaggia, riaperta al pubblico però è da intendersi esclusivamente come luogo per passeggiare o per accedere al mare per svolgere le attività sportive di cui sopra. Non è utilizzabile per stendersi a prendere il sole poiché questa viene intesa come attività riconducibile al rischio di assembramento, principio cardine di tutto l’impianto normativo della seconda fase.
Pesca sportiva e pesca ricreativa sono concesse?
È ammessa la pesca sportiva dai moli e dagli scogli; anche la pesca ricreativa e le passeggiate in barca sono consentite, ai soli residenti e con non più di due persone a bordo dell’imbarcazione.
Tennis e Golf?
Il tennis è consentito esclusivamente all’aperto e in singolo. Il golf è anche consentito ma in entrambe i casi è vietato l’utilizzo di bagni, spogliatoi e club house. 
Moto ed Enduro?
Innanzitutto vorrei specificare che si può raggiungere la sede dell’attività motoria e sportiva che si vuole praticare sia in moto, sia in auto. È un chiarimento dovuto, visto che indicazioni in questo senso sono pervenute successivamente rispetto al decreto originario che, viceversa, non lo consentiva, o quantomeno era poco chiaro sul tema. Per quanto riguarda l’utilizzo delle moto per l’attività sportiva è possibile, ovviamente, nei luoghi preposti (sentieri collinari…).

4 – Hanno riaperto i parchi si può quindi andare a passeggiare o stazionarvi? Per i parchi e per i giardini pubblici vale un po’ lo stesso principio che abbiamo citato per le spiagge: parchi e giardini sono aperti al pubblico per passeggiate all’aria aperta; stazionarvi, come potrebbe essere il caso dei giardini con i giochi per bambini, non è invece possibile perché, necessariamente, indurrebbero a ricreare assembramento.

5 – Quali prescrizioni per l’attività di ristorazione? Su indicazione dell’Amministrazione Comunale abbiamo iniziato una serie di attività di controllo preventivo e supporto per verificare che le attività che hanno riaperto al pubblico adempiessero correttamente alle indicazioni – al momento ancora molto generiche – del Decreto governativo. Oltre alle consegne a domicilio, già previste, è da qualche giorno possibile anche la vendita diretta di generi alimentari per l’asporto. Qui la raccomandazione, ovviamente, è quella di rispettare le prescrizioni di sempre: evitare assembramento, servire una persona alla volta, utilizzando materiale usa e getta e consentire un rapido fluire della clientela.