Loano, da lunedì 20 aprile mascherina obbligatoria in tutti i luoghi pubblici chiusi

Mascherina obbligatoria per accedere o a sostare all'interno di esercizi commerciali o altri luoghi pubblici chiusi; il mancato rispetto dell'ordinanza comporterà una sanzione amministrativa, da un minimo di 400 ad un massimo di 3 mila euro

Protezione mascherina

Loano | Il sindaco di Loano, Luigi Pignocca, ha emesso un’ordinanza che impone a tutti i cittadini l’obbligo di indossare mascherine protettive ogni qualvolta si ritrovino ad accedere o a sostare all’interno di esercizi commerciali o altri luoghi pubblici chiusi. L’ordinanza sarà valida a partire da lunedì 20 aprile e fino alla sua revoca.

“La trasmissibilità del Covid-19 per via respiratoria è stata ampiamente dimostrata – ricorda il sindaco Pignocca – e la sua capacità di contagio si fa tanto più elevata all’interno di spari ristretti e poco areati. Per questo motivo abbiamo deciso di rendere obbligatorio l’utilizzo di mascherine (o qualsiasi altro indumento atto a coprire naso e bocca) al momento di accedere o di permanere all’interno di luoghi chiusi quali esercizi commerciali, uffici pubblici, filiali di istituti di credito, uffici postali, mezzi di trasporto pubblico, nonché in tutti quei luoghi aperti al pubblico nei quali non sia possibile mantenere la distanza di sicurezza di almeno un metro. Ci tengo a sottolineare che ad indossare le mascherine all’interno di questi luoghi non saranno solo i clienti o gli utenti, ma anche chi vi lavora”.

“Questa misura – aggiunge il primo cittadino loanese – non ha solo l’obiettivo di contrastare la diffusione del Covid-19 e quindi contenere il rischio sanitario, ma anche quella di incentivare in tutti i cittadini comportamenti coerenti con le prescrizioni varate a livello nazionale. In questo senso, prima di promuovere l’ordinanza abbiamo ritenuto opportuno attendere che iniziasse, da parte della Regione Liguria e della protezione civile, la distribuzione gratuita di mascherine chirurgiche a tutti i nuclei famigliari e quindi che tutti i cittadini avessero gli strumenti necessari per rispettare tale misura”. Il mancato rispetto dell’ordinanza comporterà una sanzione amministrativa il cui ammontare va da un minimo di 400 ad un massimo di 3 mila euro. (Leggi QUI copia integrale in pdf dell’Ordinanza n. 97 del 18/04/2020 emanata dal sindaco di Loano)