Riaprono 4 uffici postali ad Andora, Finale, Quiliano e Savona

L'orario di apertura al pubblico era stato temporaneamente rimodulato in ottemperanza ai provvedimenti governativi in materia di contenimento del virus

Ufficio postale

Savona / Andora | A partire dalla prossima settimana vengono riaperti 4 Uffici Postali della provincia di Savona, il cui orario di apertura al pubblico era stato temporaneamente rimodulato in ottemperanza ai provvedimenti governativi in materia di contenimento del virus e distanziamento interpersonale.

Le sedi di Valleggia, in Via Armando Diaz 39/R, Andora 1, in Via Giovanni Molineri 13 e Finale Ligure 2, in Piazza del Tribunale 11, saranno operative nei giorni lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 8:20 alle ore 13:45, mentre San Giuseppe di Cairo, in Via Indipendenza 12 e Santuario di Savona, in Piazza Santuario 9/R, saranno aperti, negli stessi orari, rispettivamente il primo il mercoledì e il secondo il venerdì.

«Poste Italiane, anche nell’attuale fase di emergenza, continua a garantire a tutti i cittadini i propri servizi mettendo in atto un ampio sforzo organizzativo e logistico, reso possibile anche grazie alla preziosa collaborazione delle Istituzioni Locali. In virtù di queste riaperture, la rete capillare degli Uffici Postali su tutto il territorio provinciale torna ad essere completamente operativa e a disposizione dei cittadini.»

La riapertura degli Uffici Postali della provincia di Savona è stata possibile anche grazie all’adozione di idonee misure di sicurezza come, ad esempio, l’installazione di pannelli schermanti in plexiglass e il posizionamento di strisce di sicurezza che garantiscano il mantenimento della distanza interpersonale di almeno un metro, nonché di accurate procedure di sanificazione delle sedi realizzate a tutela della salute di dipendenti e cittadini.«Poste Italiane invita i cittadini ad entrare negli uffici postali esclusivamente per compiere operazioni essenziali e indifferibili e ove possibile, dotati di misure di protezione personale come guanti e mascherina mantenendo obbligatoriamente le distanze di sicurezza, all’esterno e all’interno dei locali».