Fase 2, Ghini (Uil Liguria): “Un primo passo ma occorrono risorse ingenti oltre alle proposte di Toti”

“Auspichiamo che questo possa essere un primo passo verso una ripresa che non può non essere supportata economicamente da politiche nazionali né da politiche regionali”

lavoratori in un cantiere

Genova | Incontri interlocutori in Regione Liguria per avvicinarsi alla cosiddetta “fase due”. Seconco Mario Ghini, segretario generale Uil Liguria, l’incontro odierno tra sindacati e presidente di Regione Liguria è solo “Un primo passo ma occorrono risorse ingenti oltre alle proposte di Toti” (leggi QUI: Coronavirus, Liguria: al via tavolo tecnico per costruire le linee guida per la fase due).

“Accogliamo positivamente – dichiara Ghini – la proposta del Presidente Toti sull’avvio dei tavoli settoriali con il coinvolgimento del mondo accademico e scientifico per condividere e definire strumenti utili e necessari ad avviare la fase due. Bene per la Uil utilizzare sia i fondi per la formazione che le risorse per le politiche attive ma occorrono sforzi maggiori per la ripresa e sopratutto per la crescita”. “Auspichiamo che questo possa essere un primo  passo verso una ripresa che non può non essere supportata economicamente da politiche nazionali né da politiche regionali” conclude il sindacalista.


SU IBS SONO TORNATI I SALDI D'ESTATE!
Migliaia di prodotti in offerta! Centinaia di proposte per la casa, libri, film, musica, giochi, elettronica e hi-tech con sconto fino a -60%