Gli albergatori di Loano regalano soggiorni gratuiti a medici ed infermieri impegnati nell’emergenza Covid-19

Sindaco di Loano: "Si tratta di un piccolo ma sincero gesto per ringraziare chi ogni giorno combatte sul campo affinché questo terribile virus cessi di mietere vittime nel nostro paese. Ringraziamo gli amici albergatori per questa importante iniziativa"

La Marina di Loano e la città

Loano | L’associazione albergatori di Loano, in accordo con il Comune, ha deciso di regalare al personale sanitario degli ospedali di Piemonte, Lombardia ed Emilia Romagna maggiormente impegnati nell’emergenza coronavirus 35 pacchetti-soggiorno gratuiti nelle strutture ricettive della città. La decisione è stata assunta al termine della riunione tecnica che, ieri pomeriggio, ha visto coinvolti il sindaco Luigi Pignocca, l’assessore al turismo Remo Zaccaria, il funzionario comunale Marta Gargiulo ed i rappresentanti dell’associazione. Le modalità con le quali il Comune e gli albergatori individueranno i beneficiari di questo “riconoscimento” saranno rese note dopo le festività pasquali. I pacchetti potranno essere utilizzati non appena ripartirà la stagione turistica e sarà ripristinato il normale funzionamento dei servizi.

“In accordo con la nostra amministrazione – dichiarano il sindaco Pignocca e l’assessore Zaccaria – gli albergatori loanesi hanno deciso di mettere a disposizione dei medici, degli infermieri e degli operatori sanitari che da settimane combattono in prima linea contro il diffondersi dell’epidemia 35 settimane di vacanza gratuite negli alberghi e nelle altre strutture ricettive della nostra città. Si tratta di un piccolo ma sincero gesto per ringraziare chi ogni giorno combatte sul campo affinché questo terribile virus cessi di mietere vittime nel nostro paese. Ringraziamo gli amici albergatori per questa importante iniziativa e per la grande sensibilità dimostrata”.

“Siamo ormai giunti al fine-settimana di Pasqua: in tempi ‘normali’ la nostra città e la nostra regione avrebbero già accolto migliaia di turisti. Invece oggi la Liguria è del tutto blindata e isolata. Per fortuna si tratta di una situazione temporanea che, speriamo, possa concludersi il prima possibile. I numeri attualici fanno sperare di poter tornare ad una situazione di (parziale) normalità già dalle prossime settimane. Quando ciò avverrà, quando sarà finalmente possibile, insieme con gli albergatori saremo pronti ad accogliere i nostri ospiti”. La presidente dell’associazione, Graziella Delbalzo, ribadisce che “gli albergatori loanesi sono pronti ad accogliere gli ospiti con la consueta professionalità. Inoltre, a breve verranno rese note ulteriori scontistiche dedicate alle persone che si sono impegnate in prima linea nell’emergenza Covid-19”.