Andora, “Sguardi Laterali”: appuntamento virtuale con Rodari e Roberto Piumini

Con ospite il poeta e scrittore Roberto Piumini, il 13 aprile – alle ore 15 – l'appuntamento della rassegna letteraria "Sguardi Laterali – incontri con gli autori su temi inconsueti" sarà virtuale e dedicato a Gianni Rodari

Palazzo Tagliaferro ad Andora

Andora | A Pasquetta restate a casa: “Palazzo Tagliaferro viene da voi con un incontro con lo scrittore Roberto Piumini”. Il 13 aprile, alle ore 15.00, sarà virtuale e dedicato a Gianni Rodari  l’appuntamento della rassegna letteraria “Sguardi Laterali – incontri con gli autori su temi inconsueti”, promossa dal Comune di Andora, nell’ambito della programmazione culturale del Contemporary Culture Center di Andora.

Advertisements

L’incontro visibile sul sito di Palazzo Tagliaferro (http://www.palazzotagliaferro.it/) vedrà l’Assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi accogliere il poeta e scrittore Roberto Piumini che in conversazione con Christine Enrile, presidente di CEContemporary approfondirà a figura dell’importante di Gianni Rodari, autore italiano che con le sue storie e filastrocche ha rivoluzionato la letteratura per ragazzi. L’evento, inserito nel programma delle iniziative ufficiali per il centenario della nascita di Gianni Rodari, sarà arricchito dai preziosi contributi dell’insegnante Elisa Castelli della Scuola Primaria A.S. Novaro di Andora e della Biblioteca del Comune di Andora. 

«L’incontro permetterà di approfondire la figura di questo scrittore, le cui storie e filastrocche sono state tradotte in moltissime lingue, che ha ricevuto il prestigioso premio Hans Cristian Handersen nel 1970. Roberto Piumini, è considerato da molti l’erede di Gianni Rodari: offrirà il privilegio di ottenere una testimonianza da chi lo ha conosciuto anche personalmente ed ha approfondito il suo metodo rielaborandolo però in chiave totalmente personale. Sguardi Laterali invita però tutti a partecipare all’incontro pubblicando su instagram o Facebook con l’hastag #rodaritagliaferro una filastrocca o una storia a cui sono particolarmente legati. Con Roberto Piumini si parlerà di come leggere Rodari sia una delle cose che possono cambiare la vita, e come sia caratteristica dei grandi scrittori per ragazzi  riuscire a cambiarla non solo ai bambini ma anche agli adulti. La produzione di Rodari, infatti, si contraddistingue per il forte indirizzo pedagogico fondato su una profonda indagine delle dinamiche fra il mondo degli adulti e il mondo dei bambini in particolare modo sui punti di contratto tra questi due mondi. Lo stile semplice e leggero resta impresso nella mente di un bambino ma è latore di una metafora più complessa che se può risultare semplice ad una mente senza sovrastrutture sociali o culturali si rivela densa di contenuti sociali, antropologici e politici per un adulto. Rodari insegna ai bambini a padroneggiare le parole e il linguaggio e sopratutto ad usare la fantasia e l’immaginazione.»

Advertisements