Alassio: ecco come accedere ai Buoni Spesa

Galtieri: l'obbiettivo è ridurre al minimo essenziale i tempi di erogazione

cibo e cibarie

Alassio | Da domani la pubblicazione sul sito comunale del bando e la possibilità di presentare subito le richieste. “Quello che partirà già nella giornata di oggi è un avviso a tutti gli esercizi commerciali attivi per verificare la disponibilità a ricevere i buoni spesa”. L’amministrazione comunale alassina spiega così l’avvio dell’iter per l’erogazione dei cosiddetti “buoni spesa” per l’emergenza Coronavirus Covid-19.

“Contestualmente stiamo predisponendo un Avviso alla cittadinanza che sarà pubblicato già nel corso della giornata di domani. I buoni saranno erogati a seguito di specifica domanda con priorità a quanti si trovano nell’assoluta mancanza di qualsivoglia reddito. Successivamente potranno accedere anche coloro già destinatari di altra forma di sostegno (reddito di cittadinanza, cassa integrazione…)​”.

La Giunta Comunale ha oggi approvato le linee di indirizzo per l’erogazione dei fondi annunciati dal Governo nell’Ordinanza del Capo del Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29 marzo scorso. “Il riconoscimento degli aventi diritto che non hanno alcun mezzo di sostentamento è piuttosto semplice – spiegano – e saranno i primi a beneficiarne, mentre per gli altri occorre individuare parametri utili a determinare una graduatoria. In ogni caso da domani – pubblicato il bando sul sito comunale – sarà possibile presentare subito domanda con un’autocertificazione che potrà essere presentata ai Servizi Sociali sia per email, sia direttamente al Comune, previo contatto telefonico (0182 602455​) per fissare un appuntamento, in modo da evitare assembramenti. L’Assessorato al Volontariato sta anche valutando di collaborare per il ritiro e la consegna delle istanze per coloro che hanno difficoltà a raggiungere il Comune, ma al momento si tratta di un servizio ancora in via di definizione. Si raccomanda invece a chi è in grado di usare i sistemi informatici di scaricare la domanda dal sito e inviarla via e mail, per non esporsi a contatti in questo delicato momento”.

“Come avevamo detto – spiegano ancora dall’amministrazione comunale alassina – parliamo di uno stanziamento complessivo di Euro 56.986,51. Ci consentirà di erogare dei buoni spesa una tantum di 150 Euro a nuclei con una persona sola più un’ulteriore somma di 75 euro per ogni componente del nucleo stesso. Un esempio: un nucleo di 4 persone percepirà 375 euro”. “L’obbiettivo è ridurre al minimo essenziale i tempi di erogazione – aggiunge Angelo Galtieri, vice sindaco di Alassio – una volta presentata la domanda, valutata l’erogazione sarà quasi immediata. L’utente riceverà il bonus e potrà spenderlo negli esercizi convenzionati”.

[AGGIORNAMENTO 1/3/2020]: Dal 1 aprile 2020 i cittadini che si trovano in difficoltà economica causata dalle misure legate all’emergenza Coronavirus, potranno fare richiesta dei buoni spesa, previsti dall’Ordinanza n. 658 del 29 marzo 2020 del Capo del Dipartimento della Protezione Civile Nazionale. In coerenza con l’Ordinanza n. 658/2020, il contributo viene erogato prioritariamente alle persone che non sono già assegnatarie di sostegno erogato da Enti Pubblici (es.: reddito o pensione di cittadinanza, reddito di inclusione ecc.).
Le modalità per partecipare e inoltrare domanda sono descritte nell’Avviso emanato dal comune (vedilo QUI in copia pdf). È consentito presentare una sola domanda per nucleo familiare inoltrando la richiesta dell’intervento al Protocollo del Comune prioritariamente all’indirizzo mail: protocollo@comune.alassio.sv.it utilizzando unicamente il modello predisposto dall’Ente (vedilo QUI in copia pdf), scaricabile direttamente dal sito istituzionale del Comune (www.comune.alassio.sv.it) entro e non oltre il giorno 7 aprile 2020. In via subordinata è possibile ritirare e riconsegnare il modulo presso il Palazzo Municipale, evitando assembramenti o inviarlo al numero whattsapp 3400746665. In caso di impedimento fisico o impossibilità a raggiungere il Comune è possibile chiamare il numero 0182 602455 e fissare un appuntamento per il recapito e ritiro del modulo a domicilio da parte di volontari.