Alassio, online il video del nuovo progetto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti

Realizzato un video per informare la cittadinanza e le associazioni di categoria; ass. Battaglia: “mi sento autorizzato a dichiarare, che il progetto costituirà per la nostra città un servizio efficiente, calibrato sui  diversi volumi di presenze,  innovativo, funzionale e, per finire, esteticamente gradevole che, per Alassio non è un optional ma un dovere”

Giacomo Battaglia

Alassio | A causa del Covid-19 risulta impossibile completare il ciclo di incontri di presentazione del nuovo progetto e così è stato realizzato un video.

“Come tutti sapete le disposizioni tassative e restrittive derivanti dall’emergenza del COVID19 – ricorda nel video Giacomo Battaglia, assessore all’Ambiente del Comune di Alassio – non consentono lo svolgersi di riunioni ove non sia garantita la distanza di sicurezza di 1 m. per cui questa Amministrazione sta vivendo queste limitazioni come tutti voi che mi ascoltate e tutti in modo diverso impegnati a risolvere giornalmente problemi di ogni genere così come accade nei momenti di emergenza come questa che gode, purtroppo, a livello mondiale di una incredibile pericolosità per la nostra stessa vita. Questo preambolo era necessario per giustificare e chiarire, il perché di questa iniziativa originale e atipica ma, paradossalmente, consentitemi, più efficace, per presentare ai nostri cittadini e a tutte le categorie il nuovo progetto di raccolta e smaltimento dei rifiuti nella nostra città a cura della SAT (Servizi Ambientali Territoriali S.p.a.) di cui il nostro Comune è azionista”.

“Caratteristica della nostra maggioranza – prosegue Battaglia – è sempre stata la trasparenza e la condivisione delle nostre decisioni seppure talvolta siano state, legittimamente contestate e/o disapprovate per il naturale e comprensibile gioco delle parti e delle diverse opinioni che sono, peraltro, la garanzia della democrazia in cui abbiamo il privilegio di vivere. Concedetemi una valutazione di carattere personale che: sia la mia età, diciamo avanzata, sia il mio precedente lavoro, mi hanno portato ad affrontare situazioni di ogni genere, che non hanno nulla a che fare con la raccolta e smaltimento dei rifiuti, ma sicuramente mi hanno forgiato ad affrontarle con: metodo, dedizione e, perché no, con l’originalità che mi ha sempre contraddistinto, prima e ora, per cui mi sento autorizzato a dichiarare, che il progetto che il Direttore Tecnico della SAT Sig. Sergio Poggio si appresta a presentarvi costituirà per la nostra città un servizio efficiente, calibrato sui  diversi volumi di presenze,  innovativo, funzionale e, per finire, esteticamente gradevole che, per Alassio non è un optional ma un dovere da parte nostra! Sono consapevole di essermi infervorato e avere dato l’impressione che tutto ciò costerà a noi contribuenti in termini economici un incremento consistente. Ebbene non sarà così! L’incremento rispetto al passato, a dispetto di quanto più volte dichiarato nei social, sarà solo del 9,9%”.

“Un preambolo veloce per lasciare poi la parola a Sergio Poggio, Direttore Tecnico di Sat che entra nel dettaglio del progetto non prima però di chiarire che nell’evidente impossibilità, a causa delle prescrizioni previste dall’emergenza COVID19 di un confronto propositivo in diretta, saranno comunque valutate attentamente le proposte che dovessero pervenire sul sito del Comune di Alassio; e che il progetto sarà pubblicato nella sua interezza sul sito del Comune, compresa la parte economica”. “Sottolineo infine – conclude Battaglia – la disponibilità di questa Amministrazione unitamente alla SAT a risolvere per quanto possibile le esigenze particolari sia delle utenze domestiche (UD) che le utenze non domestiche (UND)”.