Coronavirus, le minoranze a Finale Ligure: “avanzo di bilancio solo per famiglie, lavoratori e imprese”

Perti di Finale Ligure

Finale Ligure | I gruppi consiliari Le Persone al Centro e Per Finale hanno partecipato all’incontro, in video conferenza, con il sindaco Frascherelli e l’assessore Venerucci in merito alla situazione economica che la nostra città si prepara ad affrontare per l’emergenza coronavirus.

“Prendiamo atto – dicono i consiglieri – delle misure presentate e su cui la minoranza si è subito mostrata pronta a collaborare affinché non rimangano parole vuote ma siano, effettivamente, di aiuto ai cittadini. Condividiamo il bisogno di attendere la legge di conversione ed i decreti attuativi per poter comprendere quelli che saranno i mezzi realmente a disposizione degli enti locali e, di conseguenza, come questi potranno essere d’aiuto alle tante realtà del territorio. Al momento, dunque, l’unico provvedimento certo presentato riguarda il tributo della TARI, che è però solo rimandata e non cancellata”.

“Ci si è dati appuntamento alla settimana prossima, con l’impegno di confrontarci frequentemente, per poter trovare soluzioni che, al momento, sono solo ipotizzabili. La minoranza ha tuttavia sin da subito fatto presente come, qualora si decidesse per la sospensione dei tributi, questa non potrà essere prevista così, nuda e cruda: sarà necessario prevedere una dolce ripresa dell’obbligo, altrimenti il contribuente si ritroverà a pagare due annualità cumulativamente. Un’altra riflessione riguarderà poi l’impiego dell’avanzo di bilancio: dal prossimo consuntivo, infatti, sarà opportuno destinare l’avanzo di bilancio all’esclusivo supporto di famiglie, lavoratori ed imprese della nostra città, rimandando eventuali investimenti alla ripresa di un’auspicata normalità” concludono gruppi consiliari Le Persone al Centro e Per Finale.