Melis e Volpi (m5s): “per accogliere in sicurezza pazienti e personale sanitario, guardiamo anche all’ex Mios a Pietra Ligure”

Andrea Melis

Genova / Pietra Ligure | “In questo momento di estrema urgenza, dobbiamo valutare ogni possibile soluzione che possa rispondere alla necessità di accogliere in sicurezza i pazienti e il personale medico della nostra Sanità” dichiarano il consigliere regionale Andrea Melis e la deputata M5S Leda Volpi.

RobertoMichels

“In quest’ottica, condividendo il suggerimento degli operatori del Santa Corona di Pietra Ligure, riteniamo sia doveroso guardare con spirito fattivo alla riapertura del cosiddetto ‘padiglione azzurro’, vale a dire l’ex Mios, ristrutturato nel 1996 e poi dismesso davanti a Villa Frascaroli. Ricordiamo che quel padiglione era nato proprio come reparto destinato ai pazienti con malattie infettive. Dunque è potenzialmente adattabile”.

“In passato – afferma Melis – ho avuto modo di visitare la struttura e l’ho trovata strutturalmente sana. Apprendiamo ora, ascoltando gli operatori sanitari, che dispone di 32 posti letto e che con pochi semplici lavori potrebbe essere pronto per l’uso. Fra i plus del padiglione, il sistema di areazione a ‘pressione negativa’, che fa sì che non ci sia dispersione all’esterno dell’area interna alle stanze dove sono ricoverati i pazienti, e le preziose ‘zone filtro’, dove medici e infermieri possono cambiarsi”. “La situazione oggi è più che mai emergenziale: per rispondere alle crescenti necessità, invito a non trascurare l’ipotesi dell’ex Mios fra le varie soluzioni, che sicuramente sono al vaglio degli addetti”, concludono Melis e Volpi.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO