Coronavirus, Ceriale: uffici comunali off limits, assistenza domiciliare, sanificazione e aiuti all’economia locale

Sindaco Romano: "desidero ringraziare tutti i cerialesi che in queste ore stanno dimostrando un grande senso di responsabilità e senso civico, con l’obiettivo di comune di sconfiggere la diffusione dei contagi"

Ceriale deserta

Ceriale |Emergenza coronavirus: sono quattro le persone in isolamento domiciliare a Ceriale, mentre proseguono i controlli della Polizia locale in merito alle norme entrate in vigore con l’ultimo Dpcm dell’11 marzo (Leggi QUI Emergenza coronavirus: cosa resta aperto e chi deve chiudere).

RobertoMichels

“Valutata l’evoluzione del contagio da “Coronavirus” (COVID-19) al fine di limitare al massimo l’ulteriore diffusione dell’epidemia e ridurre i rischi di contagio per tutti, credo sia opportuna un’ulteriore stretta sul rispetto dei provvedimenti emessi dal governo” dice il sindaco di Ceriale Luigi Romano che sta monitorando assieme agli organi comunali competenti la situazione riguardante l’emergenza sanitaria in atto.

“Tutti dobbiamo prendere atto delle indicazioni dello Stato e della Regione che invitano i cittadini a rimanere a casa, in particolare gli over 65”. “Costatato anche che il DPCM dell’8 marzo 2020, prescrive che occorre stare nelle proprie case in modo da evitare qualsiasi spostamento non dovuto e sono ammessi spostamenti solo per motivi di lavoro, di salute per l’acquisto di generi alimentari e per il rientro presso il proprio domicilio, residenza o abitazione, questo è assolutamente il miglior modo per sconfiggere il virus. Restare a casa”.

Anche il Comune di Ceriale ha adottato e sta adottando una serie di provvedimenti per far fronte all’emergenza. Da oggi gli uffici comunali, pur non sospendendo il proprio lavoro, saranno di fatto chiusi al pubblico. L’accesso è consentito solo ed esclusivamente per servizi e procedure urgenti e non rinviabili, previo appuntamento con gli uffici competenti da contattare preferibilmente a mezzo e-mail o telefonicamente. L’accesso fisico agli uffici sarà organizzato secondo le disposizioni del Titolare di Area interessato che terrà conto delle disposizioni di cui al DPCM del 4/3/2020. Ogni altra richiesta di informazione o inoltro di istanza che non presenta i caratteri della indifferibilità e dell’urgenza dovrà essere prodotta unicamente per via telematica, a mezzo posta elettronica certificata, al seguente indirizzo: comuneceriale@postecert.it.

Ceriale uffici comunali

Stiamo predisponendo, in stretta collaborazione con la Protezione Civile e la Croce Rossa cerialese, un servizio di assistenza a domicilio per gli anziani che non avessero un supporto familiare, con la possibilità di avere consegnata a casa la spesa o medicinali o quant’altro di loro necessità. Tale servizio è in parte già svolto dal nostro ufficio dei servizi sociali, ma potrà essere implementato con l’aiuto delle associazioni di volontariato. Per questo stiamo attivando un numero telefonico che sarà reso pubblico appena possibile”.

“Per quanto concerne la diffusione del virus sul nostro territorio ad oggi non abbiamo evidenza di casi di positività, siamo in costante contatto con l’Asl per eventuali criticità si dovessero determinare. Al momento ci sono persone in stato di isolamento sanitario obbligatorio presso il loro domicilio” (N.d.R.: che al momento risultano essere 4). “Nei giorni scorsi abbiamo provveduto alla disinfezione di tutti i plessi scolastici, degli uffici e magazzini comunali e stiamo avviando una serie di interventi per una disinfezione di strade e piazze del territorio”.

Le restrizioni previste dai provvedimenti ministeriali, prosegue il sindaco, “stanno inoltre provocando difficoltà economiche a molte attività economiche, produttive e commerciali. Stiamo pertanto valutando con l’Ufficio Tributi e quello della polizia locale, per le rispettive competenze, la possibilità di posticipare ed eventualmente rateizzare le scadenze dei vari tributi. Contiamo inoltre sulla richiesta fatta tramite l’Anci al Governo dell’istituzione di un fondo da ripartire tra i comuni per consentire una riduzione della Tari per le utenze non domestiche”.

Nell’ambito delle restrizioni previsti a livello governativo e regionale, la polizia locale sta svolgendo tutti i controlli e gli accertamenti del caso per il rispetto delle norme e delle misure previste. “Concludo con uno speciale ringraziamento a tutti gli operatori e addetti impegnati in questa situazione senza precedenti, così come desidero ringraziare tutti i cerialesi che in queste ore stanno dimostrando un grande senso di responsabilità e senso civico, con l’obiettivo di comune di sconfiggere la diffusione dei contagi e vincere questa difficile battaglia. Ce la faremo” conclude il sindaco di Ceriale Luigi Romano.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO