Coronavirus, Blanca (Fisascat Cisl): “urgenti misure per sostenere le famiglie”

Madre e bambina al mare

Genova / Roma | «Urgono misure idonee per sostenere le famiglie. In Italia il welfare sociale è basato quasi esclusivamente su queste e, mai come in questo momento in cui le scuole sono chiuse e i nonni, soggetti maggiormente a rischio di contagio, non possono farsene carico, le famiglie non riescono a trovare soluzioni idonee da mettere in campo a causa dei maggiori oneri».

RobertoMichels

La segretaria nazionale della Fisascat Cisl Aurora Blanca commenta le difficoltà vissute dalle famiglie italiane nella fase di emergenza dettata dall’epidemia Coronavirus. Per la sindacalista «c’è un altro fenomeno che andrebbe attenzionato, ovvero quello dei minori affidati ad un solo genitore, che per poter soddisfare i bisogni propri e della prole, presta la propria opera quotidianamente, spesso in luoghi diversi dalla propria dimora». Per Blanca «necessita supportare le fragilità delle famiglie, introducendo permessi retribuiti, sostegni economici per l’assunzione di assistenti familiari e baby sitters» e ancora «andrebbe prevista una misura ulteriore di sostegno alla famiglia per coloro i quali usufruiscono dei servizi di un’assistente familiare, badante».

«In alcuni casi – sottolinea la sindacalista – sono queste lavoratrici che, prendendosi cura dell’assistito, permettono una minore diffusione del virus, così come disposto dal decreto, garantendo le cure domiciliari». «Non possiamo sottovalutare il fatto che queste lavoratrici – ha concluso la sindacalista – affiancano nella gestione quotidiana la popolazione più fragile, ovvero quella più esposta al contagio e che, in caso di ospedalizzazione o di decesso della persona della quale si prendono cura, il rapporto di lavoro potrebbe facilmente risolversi».

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO