AlbengAteatro2020: tutti gli spettacoli in programma

Mario Mesiano: “Siamo molto grati al pubblico dell’Ambra, grati e soddisfatti per come la gente stia reagendo alle nostre proposte”

Nino Formicola e Max Pisu

Albenga | Fra i regali di Natale e gli auspici di un Buon 2020 c’è sicuramente spazio anche per il teatro. Da questa settimana è possibile acquistare anche i biglietti per i singoli spettacoli della nuova Stagione del Teatro Ambra di Albenga. Dopo le due settimane dedicate alla riconferma dei vecchi abbonati e le ulteriori due riservate esclusivamente ai nuovi abbonati, che hanno ottenuto una buonissima risposta di pubblico, prosegue la promozione della Teatro Ingaunia diretta da Mario Mesiano.

RobertoMichels

“Siamo molto grati al pubblico dell’Ambra, grati e soddisfatti per come la gente stia reagendo alle nostre proposte” dichiara Mesiano: “i riconoscimenti più grandi per il nostro lavoro sono proprio la vicinanza ed il sostegno del pubblico che da anni ci segue e dimostra l’apprezzamento per quello che riusciamo a fare per la nostra amata Albenga, oltretutto, questa nuova stagione si apre proprio lunedì 3 gennaio 2020 con una presenza albenganese”

Lo spettacolo “Ciao Amore Ciao, vede, appunto, protagonista Stefania Fratepietro poliedrico talento ingauno che da qualche anno vive a Roma ed ha collezionato una serie di successi nazionali, al suo fianco il bravo Luca Notari in una commedia musicale di altissimo livello basata sulla storia di Luigi Tenco. Non si può e non si deve mancare. Intanto invito tutti a regalare e regalarsi un abbonamento o uno spettacolo a Teatro” conclude Mesiano.

Il Cartellone di “AlbengAteatro2020”

La rassegna organizzata dalla Teatro Ingaunia, diretta da Mario Mesiano, con il contributo del Comune di Albenga, Assessorato alla Cultura, riparte venerdì 3 gennaio 2020 alle ore 21,00, con un Cartellone ricco e di qualità e si terminerà lunedì 6 aprile. Il programma comprende nove spettacoli di Prosa, di cui sette in abbonamento, e due fuori abbonamento. Punti Vendita: Teatro Ambra Albenga, tutti i lunedì e venerdì dalle ore 16,00 alle 18,00; Libreria le Torri, Albenga, tel 0182555999; Bar Bacicin, Ceriale, tel 0182992024; Per informazioni tel. 3287065631


VENERDÌ 3 GENNAIO 2020, ORE 21,00 (SPETTACOLO FUORI ABBONAMENTO) LUCA NOTARI E STEFANIA FRATEPIETRO “CIAO AMORE CIAO Tenco e Dalida tra musica e amore”. Da un’idea di Luca Notari e Stefania Fratepietro, Scritto e diretto da Piero Di Blasio; Pianoforte: Dino Scuderi Contrabbasso: Ermanno Dodaro. Con la partecipazione in voce di Veronica Pinelli. «1967. Due vite legate da una canzone e forse da qualcosa di più. L’ultimo anno di vita di Luigi Tenco. Il rapporto con Dalida, le case discografiche e il pubblico italiano, “inconsapevole colpevole” della morte del grande cantautore italiano, strappato troppo presto all’amore e alla musica. “Ciao amore, ciao”, una dichiarazione, ancora prima che una canzone.»


LUNEDÌ 27 GENNAIO 2020, ORE 21,00 MARIO ZUCCA E MARINA THOVEZ “SEPARAZIONI” Di Tom Kempinski, Regia di Marina Thovez. «Sarah, attrice newyorkese, e Joe, commediografo londinese, separati appunto, da un oceano. I due non si conoscono, ma il destino intreccia le loro esistenze. Sarah vuole mettere in scena una famosa commedia di Joe e lo chiama al telefono per chiedergli il permesso. Tutto finirebbe qui se non fosse che lo scrittore, da tempo bloccato sulla pagina bianca, buffo malato di agorafobia, ciccione e solo, ha un forsennato bisogno di parlare con qualcuno. E Sarah ha una particolarità che la rende in grado di identificarsi con la protagonista della commedia di Joe meglio di chiunque altro. Attraverso l’oceano e i fili del telefono tra i due nasce una sorprendente amicizia, e finalmente s’incontrano»,


LUNEDÌ 3 FEBBRAIO 2020, ORE 21,00 NINO FORMICOLA E MAX PISU “LA CENA DEI CRETINI” Di Francis Veber, Regia di Nino Formicola. «Ogni mercoledì sera, un gruppo amici della Parigi bene, stanchi e annoiati, organizzano la cosiddetta “Cena dei Cretini“, dove saranno presenti ignari personaggi creduti stupidi, per riderne e farsene beffa tutta la sera. Ma non sempre le cose vanno come ci si aspetta. Francois, il “cretino” di questa serata, invitato e scovato da Pierre, ribalterà la situazione passando da vittima… a carnefice! Riuscirà infatti a creare una serie di problemi a Pierre, arrivando persino a mettergli in crisi il matrimonio, in un crescendo di gags, malintesi e situazioni comiche paradossali ed esplosive.»


LUNEDÌ 10 FEBBRAIO 2020, ORE 21,00 DIEGO RUIZ E FIONA BETTANINI “ORGASMO & PREGIUDIZIO” Di Fiona Bettanini e Diego Ruiz, Regia di Pino Ammendola e Nicola Pistoia. «La commedia ha già fatto ridere migliaia di spettatori, curiosi di spiare questa coppia di amici che si ritrova a dover condividere il letto di un motel. Da quel letto non scenderanno mai, ma su quel letto affronteranno le loro più intime paure, le reciproche curiosità, le debolezze mai ammesse, e riusciranno a confessarsi segreti e tabù mai pronunciati prima. Il tutto ridendo delle proprie debolezze.»


LUNEDÌ 24 FEBBRAIO 2020, ORE 21,00 COMPAGNIA TEATRALE MASANIELLO “O’ SCARFALIETTO”Di Eduardo Scarpetta, Regia di Alfonso Rinaldi. «Uno dei testi più famosi di Scarpetta del 1881. Un’esplosione di comicità! O’ scarfalietto (Lo scaldaletto) è quella bottiglia di acqua calda che, a fine Ottocento, si usava mettere nel letto affinché sviluppasse un po’ di calore. Ma è anche uno dei tanti pretesti per i comicissimi litigi che si scatenano tra i due coniugi: Amalia Maruzzella e Felice Sciosciammocca. Uno spettacolo tutto da ridere, ricco di gag e dei virtuosismi del classico teatro napoletano di una volta.»


LUNEDÌ 2 MARZO 2020, ORE 21,00 (SPETTACOLO FUORI ABBONAMENTO) MANUELE MORGESE “IL CASO DORIAN GRAY” Di Giuseppe Manfridi, Regia di Brando Minnelli. «Spettacolo, ispirato al noto romanzo di Oscar Wilde Il ritratto di Dorian Gray, in cui vengono messe in risalto le tre personalità dei protagonisti della storia scritta da Wilde, Henry, Basil e Dorian, e del loro comportamento in relazione alla stessa storia che li accomuna tutti. Il caso Dorian Gray si è aggiudicato il Premio Ennio Flaiano 2009 “Miglior giovane attore”, il Premio Napoli cultural classic 2011 “Miglior spettacolo dell’anno” e il Premio Vittorio Gassman “miglior attore giovane dell’anno 2010, collezionando oltre 150 repliche in tutta, collezionando oltre 150 repliche in tutta Italia.»


MARTEDÌ 10 MARZO 2020, ORE 21,00 DARIO BALLANTINI “BALLANTINI E PETROLINI” ATTO UNICO TRATTO DALLE OPERE DI ETTORE PETROLINI Di Dario Ballantini, Regia di Massimo Licinio, alla fisarmonica Marcello Fiorini. «Dario Ballantini porta a teatro un cavallo di battaglia del suo repertorio giovanile: Ettore Petrolini. Un viaggio alla scoperta delle macchiette del più famoso precursore della comicità italiana. Con la consueta ostinazione per il totale camuffamento, l’artista livornese riesce a far rivivere, in una versione più aderente possibile all’originale, sette personaggi, creati dal grande comico romano: Gigi Il Bullo, Salamini, la Sonnambula, Amleto, Nerone, Fortunello e Gastone, che si ripresentano in scena nel nuovo millennio.»


LUNEDÌ 23 MARZO 2020, ORE 21 GRAZIA SCUCCIMARRA “UNA NONNA SULL’ORLO DI UNA CRISI DI NERVI” Di e con Grazia Scuccimarra. «Quando si parla di nonne si pensa subito ai centrini di pizzo, al profumo di torta di mele, alle camicie coi merletti e alle confetture fatte in casa. Nonna Papera però esiste solo nei fumetti! La nonna di oggi deve essere aggiornata, tecnologica, perennemente connessa, smart, cool, social. Deve essere una baby-sitter sempre disponibile, una moglie efficiente, informata, moderna… Ma quanto è difficile?!!?! Chi la capisce la musica trap? Come cavolo funziona la presa USB e soprattutto perché ogni tanto lo smartphone fa partire le telefonate da solo? Se c’è una cosa bella del tempo che passa è che a un certo punto si ha la libertà di dire quello che ti pare, perché l’età te lo permette. Basta compromessi! Basta buonismi!».


LUNEDÌ 6 APRILE 2020, ORE 21,00 MARCO VACCARI – COMPAGNIA TEATRO SAN BABILA“COLTO IN FLAGRANTE”di Derek Benfield, Regia Marco Vaccari «Debolezze degli uomini maturi! Phil, pur non essendo più un ragazzo e pur essendo sposato con Maggie, non disdegna di correre dietro alle giovani gonnelle. La sua ultima conquista Julie è in predicato di venire ad abitare nella villetta accanto lasciata libera dal trasloco dei vicini.  Per l’ennesimo colpo di testa Phil ha bisogno della complicità di George, l’amico che ogni volta gli ha fatto da parafulmine coprendone le scappatelle. Questa volta però le sue intenzioni sono più serie, vuole il divorzio dalla moglie scaricando sull’amico l’incombenza di comunicarlo alla coniuge.»

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO