Valbormida, incentivi agli studenti con l’assegnazione di borse di studio

De Vecchi: “Credo sia motivo di orgoglio collettivo sapere che, la sinergia tra enti pubblici, aziende, e associazioni private, abbia determinato nel corso del 2019 la consegna di risorse economiche pari a 7000 euro"

cappelli volanti

Carcare | I comuni valbormidesi del Distretto Socio Sanitario delle Bormide, nel corso del 2019, hanno deliberato di erogare a favore del Liceo Calasanzio 3000 euro a copertura di una programmazione di inclusione Erasmus che potesse avvantaggiare gli studenti in scambi interculturali nei confini dell’Unione europea. A questa operazione, sempre per quanto riguarda il Liceo Calasanzio di Carcare, “si è aggiunta una seconda iniziativa del comune di Carcare, voluta dalla giunta De Vecchi in collaborazione con la vetreria Verallia, azienda da sempre impegnata in percorsi di collaborazione economica e formativa con i plessi scolastici del comprensorio, per distribuire 2000 euro di borse di studio sempre a vantaggio degli studenti”.

Durante la cerimonia di consegna dei diplomi di maturità, lo scorso fine settimana, sono stati infatti consegnati i premi ai vincitori del concorso incentrato sui temi di bene individuale e bene collettivo, in relazione al dramma ecologico che sta affliggendo la terra. Sono stati individuati i primi tre elaborati tra le classi partecipanti e a loro sono andati i contributi economici: Preve Valentina, Ferreira Bruna, Bolognese Alice (3D), Peruzzo Zoe, Pregliasco Amy, Martini Davide (3A), Porru Marianna, Granata Celeste, Brin Federico (I Classico). A completamento degli interventi di natura pubblica si è aggiunta anche l’iniziativa privata della associazione “1621 Unione degli Studenti Calasanziani” in collaborazione con l’azienda Noberasco, l’associazione nata nel 2017 ad opera di un gruppo di ex studenti con il fine, tra gli altri, di contribuire, anche economicamente, a favore del perfezionamento e dell’accrescimento formativo degli attuali giovani inquilini del Liceo Calasanzio. A consegnare i premi, stiamo parlando sempre di borse di studio per un valore complessivo di 1000 euro, il presidente dell’associazione, Giolucas Incorvaia, al 100 e lode Maturità Classica, Andrea Ferroso, e alle tre studentesse Virginia Giribone, Greta Kovacic, Beatrice Berta, iscritte alla classe quarta nell’anno scolastico 2018/2019.

Poi è stata la volta della consegna di contributi allo studio da parte di un gruppo di diplomati liceali dell’anno 1982, che hanno istituito due borse di studio in memoria della professoressa Gigliola Balocco, assegnate ai due studenti più meritevoli del primo anno di liceo, attualmente iscritti alla classe seconda, ovvero Carolina Armellino e Alessandro Telli. A consegnare i premi il marito della professoressa Balocco, il signor Pesce Antonello. Tra gli attori delle iniziative il sindaco del comune di Carcare, Christian De Vecchi, sottolinea il valore aggiunto di questo nuovo percorso amministrativo: “Credo sia motivo di orgoglio collettivo sapere che, la sinergia tra enti pubblici, aziende, e associazioni private, abbia determinato nel corso del 2019 la consegna di risorse economiche pari a 7000 euro, a favore dei percorsi formativi di studenti frequentanti le scuole superiori del nostro territorio. Obiettivo condiviso sarà quello di lavorare per incrementare progressivamente questo importo. Si tratta di un’operazione complementare volta a perfezionare e incentivare la formazione nei plessi scolastici di ordine superiore nelle valli del Bormida, da sempre caratterizzati da alti livelli qualitativi.”