Andora, collettiva “Natura e Tecnica-Dialoghi Realvisuali”

Palazzo Tagliaferro ad Andora

Andora | di Claudio Almanzi – Mentre prosegue a Savona la bella mostra “Heart of Earth” altri artisti del gruppo savonese inaugureranno sabato pomeriggio ad Andora la collettiva “Natura e Tecnica-Dialoghi Realvisuali”. L’appuntamento è nel prestigioso Palazzo Tagliaferro, alle ore 16 e 30, per l’apertura della esposizione, con la presenza degli artisti, del sindaco di Andora Mauro De Michelis, dell’assessore alla Cultura Maria Teresa Nasi e della ispiratrice della maggior parte delle iniziative della associazione Real Visual E(art)h Movement di Savona, Lorenza Rossi Lasab.

RobertoMichels

Le opere, in mostra nella Cappella di Palazzo Tagliaferro, sono state appositamente realizzate dagli artisti Gianluca Cutrupi, Luca Damonte, Paolo Pastorino, Rosanna La Spesa, Lorenza Rossi Lasab e Roberto Scarpone. I sei artisti appartengono al Movimento Realvisuale. In mostra sculture in ceramica, legno e metallo.

La Real Visual Art è un movimento artistico i cui fondamenti sono stati proposti nell’autunno del 2014 e formalizzati nel maggio del 2015 da un apposito Manifesto a cui hanno aderito decine di artisti italiani e stranieri. “L’intento- ci spiega Lorenza Rossi Lasab- è quello di creare un campo di mediazione tra natura, tecnologia ed humanitas. La Real Visual Art è il tentativo cosciente, da parte dell’artista, di riappropriarsi della realtà attraverso la ricognizione e la memoria” Sono proprio la realtà ed il rispetto della natura i principali obiettivi che gli artisti realvisuali cercano ed inseguono, come un leitmotiv, della propria opera. Il Movimento, nato a Savona, ha già prodotto diversi Manifesti, che sono stati pubblicati ed hanno suscitato ampio interesse e discussioni nella critica contemporanea.

La collettiva di Andora, che ha ottenuto il patrocinio della Provincia di Savona e del Comune andorese, sarà visitabile, fino al primo febbraio, tutti i sabato e domenica dalle ore 16 alle 19. A Savona invece (nel complesso Monumentale del Priamar, nel corridoio ascensori) proseguirà la collettiva di arte ecosostenibile, fino al 6 gennaio, nella quale alcuni artisti Real Visuali interpretano in modo inedito un luogo storico e simbolico della città della Torretta. “A Savona- spiega Lorenza Rossi Lasab- tracce del passato remoto, post-industriale e tecnologico convivono felicemente e si contrappongono alla libera forza degli elementi della natura, creando un luogo-altro che diventa metafora di un percorso interiore”. Le opere in esposizione, che sono di legno, ceramica, vetro e metallo, sono state realizzate da Gianluca Cutrupi, Rosanna La Spesa, Paolo Pastorino, Lorenza Rossi Lasab e Roberto Scarpone e sono visibili nell’orario di apertura del Complesso Monumentale. Comunque per avere maggiori informazioni sulle mostre e sulle attività dell’ associazione culturale savonese è possibile visitare la pagina Facebook Real Visual Earth Movement che tiene aggiornati i soci ed i simpatizzanti sulle iniziative del sodalizio, oppure mandare un messaggio all’indirizzo e mail real.visual.artmovement@gmail.com

Ultima revisione articolo: