Finale Ligure, Radio ANPI: razzismo e fascismo dentro e fuori dagli stadi

Ospite ai microfoni, Renzo Ulivieri; “Con lui discuteremo di quello che avviene dentro e fuori dagli stadi analizzando una serie di fatti di cronaca che non possono che preoccuparci”

Bambino al microfono in studio

Finale Ligure | Giovedì 12 dicembre alle 18.45 a Finale Ligure puntata speciale di Radio ANPI in diretta da Sala Gallesio (in via Pertica 29) e live su facebook @ radioanpifinaleligure. Ospite ai microfoni, Renzo Ulivieri già Mister di Empoli, Fiorentina, Ternana, Vicenza, Perugia, Samp, Cagliari, Modena, Bologna, Napoli, Torino, Padova, Reggina ed ora Pontedera, Ulivieri è Presidente dell’Associazione Italiana Allenatori.

RobertoMichels

«Personaggio a tutto tondo – antivcipano i responsabili di Readio Anpi –, Renzo Ulivieri riesce a far convivere la passione e l’impegno calcistici con una posizione e un impegno politici anomali nel mondo del calcio per i quali ha spesso dichiarato di non aver avuto problemi o subìto discriminazioni, sostenendo di considerare un obbligo per ogni cittadino occuparsi e parlare di politica: “avere delle opinioni è necessario, è doveroso”. Antifascista convinto e testimone dell’eccidio del 22 luglio 1944 al Duomo di San Miniato, dove persero la vita cinquantacinque persone, Renzo Ulivieri ultimamente non ha rinunciato a dire la sua su un tema molto attuale: “Negli stadi riflesso di ‘prima gli italiani’. Se chi parla davanti ai microfoni parla così, la gente gli va dietro”».

Con lui, prosegue l’Anpi finalese, “discuteremo di quello che avviene dentro e fuori dagli stadi analizzando una serie di fatti di cronaca che non possono che preoccuparci. Episodi di razzismo e fascismo che nulla dovrebbero avere a che fare con lo sport e la società civile”.

Ultima revisione articolo:

ALTRE NOTIZIE DEL GIORNO