A Sassello un progetto riscaldamento a km 0

Savona / Sassello | Grazie al finanziamento regionale del POR FESR e al contributo sul conto termico, l’Unione dei Comuni del Beigua ha realizzato una centrale termica a cippato che attualmente scalda la palestra e la scuola di Sassello. L’importo complessivo dell’opera è di 289 mila euro, di cui 164 mila finanziati dalla Regione, 93 mila dal GSE e ottomila cofinanziati dal Comune di Sassello. In primavera verranno collegati altri due edifici pubblici, il Museo e la caserma dei Carabinieri.

Si tratta di un’opera importante che ha portato diverse ricadute positive sul territorio. La prima riguarda il risparmio energetico perché passando dal gasolio al legno c’è stato un risparmio del 65% sulla spesa. La seconda è stato l’impatto sull’economia locale. Infatti, il cippato utilizzato come combustibile proviene esclusivamente da Sassello da una rete d’impresa che si è costituita proprio a seguito della realizzazione di quest’opera. Venerdì 13 dicembre, alle ore 11.00, presso la sede della CIA di Savona in via Niella 6/1 si terrà una conferenza stampa in cui saranno presentati i risultati di questo progetto dal Direttore della CIA di Savona Osvaldo Geddo, dal sindaco di Sassello Daniele Buschiazzo e dai rappresentanti della rete d’impresa che sta fornendo il cippato per l’impianto a biomasse.

Ultima revisione articolo: