Festa per gli 8 neo-pensionati dell’Alberghiero

Fra loro docenti e personale scolastico che ha svolto il proprio lavoro per molti anni al “Giancardi”

Festa pensionati Alberghiero di Alassio

Alassio / Albenga | di Claudio Almanzi – Tanti festeggiati oggi all’Istituto Alberghiero “Giancardi” di Alassio: in otto infatti hanno lasciato il lavoro il primo settembre e questa mattina il dirigente scolastico Massimo Salza e i colleghi hanno organizzato una apposita cerimonia per salutarli.

Fra loro docenti e personale scolastico che ha svolto il proprio lavoro per molti anni al “Giancardi”. Al pranzo di commiato erano presenti i colleghi ed il personale della scuola che, attraverso le parole della vice preside Antonella Annitto, li hanno ringraziati per la preziosa collaborazione.

I neo pensionati festeggiati sono Italo Bellino, Franco Biscotti, Michela Calandruccio, Ezio Di Marzo, Antonio Etzi, Antonino Maccarrone, Giovanni Marello e Margherita Ratto. Il professor Marello in particolare ha trascorso tutta la sua carriera professionale nella scuola alassina dopo essere stato allievo dello stesso istituto. Una vicenda davvero singolare. È davvero singolare che un allievo, divenuto poi insegnante, possa trascorrere tutta la carriera nella stessa scuola.

“Per noi –hanno detto gli otto festeggiati– è stato un onore collaborare con il personale di questa scuola: siamo stati circondati da una corona di persone preziose, sia a livello professionale, sia a livello personale”.

Per gli otto commossi pensionati, i colleghi hanno organizzato questa grande festa per la sospirata pensione, ottenuta dopo tanti anni di servizio, in diverse scuole e plessi scolastici della nostra provincia. “A questa scuola alberghiera alassina dobbiamo tutto – hanno detto commossi- Qui in pratica si è svolta gran parte di tutta la nostra vita professionale. In questo ambiente abbiamo incontrato migliaia di studenti e centinaia di colleghi molti dei quali sono diventati poi dei veri amici. Perciò possiamo dire con certezza di aver trascorso qui gli anni più belli della nostra vita e porteremo sempre nel cuore il ricordo dei colleghi e di questa scuola”.