Liguria, Pd: “la Regione nomini il garante dei detenuti”

La Liguria è una delle due Regioni italiane, insieme alla Basilicata, a non avere ancora il Garante dei detenuti

Pippo Rossetti

Genova | Si è tenuta stamattina la conferenza stampa “Imprigionate le Garanzie” convocata dalla Conferenza Regionale Volontariato Giustizia in Liguria per fare il punto sulla mancanza nella nostra regione del Garante dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale. Il consigliere regionale Pippo Rossetti ha partecipato in rappresentanza del Gruppo del Pd.

offertecooponline

“Parliamo di una figura fondamentale istituita nel 2014 a livello nazionale, che conta una rete di garanti comunali e regionali in quasi tutta Italia tranne che da noi” affermano i consiglieri del Partito democratico: “Sulla questione esiste anche una proposta di legge depositata da tempo in Liguria, ma finora quest’amministrazione regionale, con in testa il Presidente Toti, preferisce fare la parte di Ponzio Pilato ed evitare di affrontare la questione. E così la nostra è una delle due Regioni italiane, insieme alla Basilicata, a non avere ancora il Garante dei detenuti: un atteggiamento che denota una totale mancanza di assunzione di responsabilità anche da parte dell’assessore Viale, che ha la delega alla Sicurezza”.

“La Liguria si metta al passo con le altre Regioni e colmi al più presto questa lacuna nominando il Garante dei detenuti. Una figura necessaria alla salvaguardia dei diritti di chi si trova in carcere per scontare una pena o perché in attesa di giudizio, ma che ha un raggio d’azione molto ampio (in Piemonte, per esempio, sono di sua competenza questioni complesse come il trattamento sanitario obbligatorio e l’uso della contenzione)” conclude il Gruppo Pd Regione Liguria.

Per approfondire

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: