Liguria, prima ondata di gelo e maltempo: qualche danno nel savonese

Domani si preannuncia un’altra giornata nuvolosa con piovaschi sul centro levante e qualche finestra di sole a ponente

cavalli bianchi nella neve

Savona / Genova | L’allerta che si è abbattuta sulla Liguria nella giornata di ieri ha colpito particolarmente il savonese facendo registrare 120 millimetri di pioggia, ma nessun danno importante sul territorio, secondo le stime complessive dell’ente regionale. Al momento sono possibili ancora piovaschi e potrebbe cadere ancora qualche fiocco di neve nell’entroterra savonese. Domani si preannuncia un’altra giornata nuvolosa con piovaschi sul centro levante e qualche finestra di sole a ponente. Una giornata di tregua anche domenica con una nuova intensificazione delle piogge in serata e nella notte tra domenica e lunedì.

offertecooponline

FULMINI. In serata a partire dalle 23 di ieri sera si è registrata una tempesta di fulmini sulla Liguria che ha prodotto anche lo spegnimento della Lanterna. Vento con raffiche fino a 95 k/orari a Punga Vagno in città, sempre a Genova ma sulle alture del ponente a Monte Pennello si sono toccati i 129 km/orari, mentre sul territorio regionale le raffiche più forti si sono avute a Fontanafresca sulle alture di Sori con 180 km/orari, a Casoni di Suvero nell’entroterra spezzino con 162 km/orari, al Lago di Giacopiane con 145 km/h e a Framura con 144 km/h , ma nessuna particolare criticità a parte moto e cartelli stardali abbattuti.

PIOGGIA. Il massimo livello si è raggiungo nel savonese e nelle zone interne con 120 millimetri di pioggia. Intorno ai 100 millimetri nel resto del territorio regionale.

STRADE. Neve fino a 20 cm in Valbormida da Calizzano a Carcare che ha determinato problemi alla viabilità spezzando molti rami e alberi. I mezzi da neve della protezione civile sono intervenuti immediatamente e hanno lavorato tutta la notte per liberare le strade che, al momento sono tutte aperte. Eseguiti sgomberi a causa di neve sulla strada provinciale SP 69 delle Capanne di Marcarolo, sulla strada provinciale SP 41 di Tiglieto e sulla strada provinciale Sp 64 di Acquabianca in Valle Stura che ora sono tutte percorribili. Viene segnalato uno smottamento a Lumarzo sulla strada provinciale SP 19 e a levante sulla strada provinciale SP 68 a Moneglia al km 4+200 dove ora la circolazione risulta a senso unico alternato.

FRANE. Non si registrano frane importanti, solo qualche smottamento sulle strade. Al momento ci sono alcuni problemi sulla strada provinciale per Creto la SP 13 in località Aggio a causa di una frana, con traffico a senso unico alternato, ma si è già al lavoro per riaprirla. [AGGIORNAMENTO. Questa notte verso le 3, durante l’allerta meteo, una frana ha investito via Bandette a Ventimiglia, in località San Secondo, interrompendo la viabilità e isolando circa 150 persone. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco che hanno provveduto alla rimozione del materiale franato per creare un passaggio pedonale e non obbligare a sfollare i residenti. “Stiamo monitorando H24 la situazione dalla nostra sala operativa della Protezione civile regionale, seguiremo l’evoluzione nei prossimi giorni. È positivo che nessuno abbia dovuto abbandonare la propria abitazione anche solo per poche ore”, ha commentato l’assessore regionale Giacomo Giampedrone.]

FERROVIE. Tra le 7 e le 9 di questa mattina, a causa di una disconnessione della rete elettrica alla stazione di Campoligure si sono registrati ritardi a due treni, il 6050 e il 6053, lungo la tratta Genova – Acqui, ma immediatamente sono stati appronti servizi autobus sostitutivi.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: