“In questo mondo”: docufilm ad Albenga

Dopo l’anteprima ligure a Genova verrà presentato mercoledì 6 novembre ad Albenga il vincitore del 36° film festival di Torino, il docufilm di Anna Kauber sulla vita delle donne pastore in Italia

Pecore brigasche al pascolo ad Albenga

Albenga | Uno spaccato della vita delle donne pastore, presentato mercoledì 6 novembre presso la sala Gallinaro de L’Ortofrutticola di Albenga. Alle ore 15 sarà proiettato il film “In questo mondo” della regista Anna Kauber. Due anni di lavoro, 100 interviste, 17.000 km percorsi, così Anna Kauber ha realizzato il suo docufilm, sulla vita delle donne pastore in Italia, vincitore del 36° film festival di Torino come miglior documentario italiano.

promozione tennis sport
Clicca l'offerta

Promozione. 20% di sconto sui prodotti Asics. Valido solo per gli aritcoli inclusi nella categoria speciale. Non cumulabile con altri sconti. Utilizza online questo codice sconto: 20ASICS

“Quello del pastore – spiega la Kauber – è un lavoro millenario che non ha avuto grandi modifiche nei secoli, un tesoro della nostra civiltà contadina, riscoperto da molte donne, a volte laureate o plurilaureate, che sono tornate alla terra”. ”Storie di un grande amore per la terra e gli animali, patrimoni che vanno custoditi e protetti”. Così racconta Gabriella Michelozzi, una delle protagoniste di questo docufilm, che sarà presente alla proiezione del 6 novembre: “La pastorizia in Italia è presente praticamente in tutte le regioni; ciascuna area ha le proprie tradizioni, i propri dialetti, usi e costumi ma una cosa accomuna tutte le donne pastore, l’amore per la custodia del territorio. Un sentimento quasi materno che si riversa sugli animali a cui si bada e di cui ci si prende cura amorevolmente per preservare queste creature che a loro volta ci danno sostentamento; di conseguenza questo profondo legame si estende alla natura che circonda la pastora ed il suo bestiame”.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Gabriella Michelozzi è diventata pastora circa dieci anni fa, quando la multinazionale per cui lavorava ha licenziato lei e tutti i suoi colleghi. Insieme alla sorella Stefania hanno quindi deciso di rimettere in piedi un’attività che era già dei loro nonni: una vecchia cascina con terreno incolto presso Pistoia, in Toscana. Una scommessa per due giovani donne che hanno deciso di mettersi in gioco.

Aggiunge Mirco Mastroianni, presidente di Cia Savona: “Non è necessario possedere abiti firmati o auto potenti, ci si può realizzare anche, e soprattutto, facendo ciò che si ama. Questo è il messaggio importante che ci arriva dal mondo delle donne pastore: l’amore per il proprio lavoro che è la più grande e duratura delle soddisfazioni. È importante che questo messaggio arrivi soprattutto alle nuove generazioni che sono il nostro futuro”. Conclude Massimo Salza, preside dell’IS. Giancardi – Galilei – Aicardi: “Abbiamo sostenuto fortemente il progetto che prevedeva questa giornata di presentazione e dibattito con i ragazzi perché è importante per i nostri studenti riuscire a creare la giusta sinergia tra mondo del lavoro e scuola. Alcuni degli allievi dell’Aicardi avevano fatto lo scorso anno una interessantissima esperienza proprio nell’azienda della signora Michelozzi e la giornata di oggi è per loro la giusta chiusura di questo progetto, del quale erano entusiasti”.

Durante la presentazione del 6 novembre l’associazione “Donne in campo” (imprenditrici agricole legate a Cia) presenterà anche una mostra fotografica dal titolo “La fatica delle donne”; si tratta di una serie di scatti, realizzati tra gli anni ’30 e gli anni’ 70 del secolo scorso, appartenenti all’archivio storico dello studio Leoni di Genova: uno spaccato di lavoro femminile anche agricolo, un omaggio, come il documentario presentato, a tutte le donne che, con coraggio, con determinazione, con desiderio di mettere a disposizione le proprie conoscenze e, sovente, con difficoltà, da sempre, si fanno strada nel mondo del lavoro, cercando di coniugarlo con la cura della famiglia. La presentazione del 6 novembre è stata voluta dall’Istituto Agrario Aicardi, sostenuta dalla Confederazione Italiana Agricoltori di Savona, con la fattiva collaborazione dell’associazione “Donne in Campo” di Cia e della cooperativa L’Ortofrutticola di Albenga che ha messo a disposizione la sala ed il rinfresco con prodotti tipici del territorio.


IN BREVE | Uno spaccato della vita delle donne pastore, presentato mercoledì 6 novembre (ore 15) presso la sala Gallinaro de L’Ortofrutticola di Albenga. Dopo l’anteprima ligure a Genova verrà presentato mercoledì 6 novembre ad Albenga il vincitore del 36° film festival di Torino, il docufilm di Anna Kauber sulla vita delle donne pastore in Italia.


Clicca l'offerta

In promozione. Tempo di decorare! Luci e decorazioni natalizie per il tuo albero e la tua casa

Ultima revisione articolo: