Loano, tra sacro e profano nel “Santissimo Nome di Maria”

“Quest'anno le celebrazioni sono state ancora più partecipate; la presenza delle Istituzioni è stata molto importante, e non solo da parte di Sindaci e amministratori del territorio” commenta il consigliere regionale Angelo Vaccarezza, che per molti anni è stato anche il sindaco di Loano

Processione Santissimo Nome di Maria a Loano 2019

Loano | Si sono conclusi ieri sera a Loano con la processione per le vie cittadine i festeggiamenti per la ricorrenza religiosa del Santissimo Nome di Maria.
Dopo la messa officiata nell’oratorio dei Bianchi, la statua della Madonna, ornata con fiori e lumi, giovedì è stata portata a spalle dai Confratelli della Confraternita dei Bianchi, insieme a decine di Confraternite giunte in città con i propri artistici Crocifissi Processionali, vere e proprie opere d’arte.

offertecooponline

“Quest’anno, le celebrazioni sono state ancora più partecipate” commenta il consigliere regionale Angelo Vaccarezza, che per molti anni è stato anche il sindaco di Loano: “La presenza delle Istituzioni è stata molto importante, e non solo da parte di Sindaci e amministratori del territorio. Questa sera era presente infatti una delegazione proveniente dalla provincia di Cuneo. Insieme all’amico, Vice Presidente del Consiglio Regionale Piemontese, Franco Graglia, hanno partecipato alle celebrazioni Mario Zoppi Sindaco di Barbaresco, Livio Genesio Sindaco di Monforte, Alberto Deninotti Assessore del Comune di Marene, Claudio Ambrogio Sindaco di Benevagienna, Alberto Simone Sindaco di Villanova Solaro ed Enrica Di Ielsi assessore del comune di Boves”.

Il filo che collega la provincia di Savona con il vicino territorio della “Granda”, prosegue Vaccarezza, “nel tempo sta ampliando i propri confini; oltre a enogastronomia, gemellaggi dei sapori e delle eccellenze regionali, molto importante è la condivisione delle tradizioni culturali e religiose. Quella di questa sera è una importante ricorrenza per la comunità loanese, che si ritrova per ricordare le proprie radici storiche e la propria identità. Sono stato lieto insieme al Sindaco di Loano Luigi Pignocca e al Presidente della Provincia di Savona Pierangelo Olivieri, di aver ospitato gli amministratori piemontesi: stringere questi legami, che vanno oltre i confini geografici è indice di volontà di condividere i valori di amicizia e di profonda fede e spiritualità”.

Acquista il biglietto

Sabato 14 dicembre al Teatro Chiabrera di SAVONA "Lo Schiaccianoci” di Čajkovskij con il Balletto di Milano diretto da Carlo Pesta.

Ultima revisione articolo: