“Addio fantasmi”: Nadia Terranova vince Premio Alassio Centolibri

Con "Addio fantasmi" edito da Einaudi si aggiudica la venticinquesima edizione del premio letterario. La premiazione il 7 settembre in Piazza Partigiani, culmine del Festival della Cultura

La scrittrice Nadia Terranova durante una presentazione ad Alassio

Alassio

Si avvicina la Cerimonia di premiazione della 25° edizione del Premio letterario nazionale di Alassio, fissata per il 7 settembre e presentata dal noto volto televisivo Gerry Scotti. Nel frattempo si sono concluse le votazioni della Giuria di italianisti che dal 1995 decreta il miglior romanzo italiano secondo il parere di prestigiosi professori delle migliori università europee e va ricordato che questa originale formula resta un unicum nel panorama italiano dei premi letterari.

Il Premio alassino torna così a parlare al femminile con la vittoria dell’opera “Addio fantasmi” (Einaudi) della scrittrice, classe 1978, Nadia Terranova che succede nell’albo d’oro a Roberto Alajmo. Sei i finalisti di questa edizione che ha visto contendersi il Premio, oltre alla vincitrice, anche i romanzi di Benedetta Cibrario, con “Il rumore del mondo” (Mondadori), di Guido Conti, con “Quando il cielo era il mare e le nuvole balene” (Giunti), di Claudia Durastanti, con “La straniera” (La nave di Teseo), di Pier Paolo Giannubilo, con “Il risolutore” (Rizzoli) e di Marino Magliani, con “Prima che te lo dicano altri” (Chiarelettere).

“Ho atteso l’esito finale di questa 25° edizione con grande trepidazione – esordisce Paola Cassarino, Consigliere alla Cultura del Comune di Alassio – intanto per la ricorrenza dei 25 anni del Premio, ma anche perché quest’anno ho colto nelle parole delle nostre due giurie un livello particolarmente alto degli scrittori finalisti che non consentiva parlare di favoriti”. Il percorso del Premio Alassio, proprio per l’importante ricorrenza, è stato più articolato e ha attirato l’interesse della stampa che ha in più riprese seguito e visionato i luoghi che faranno da scenario a chi seguirà il Festival della Cultura appositamente organizzato per festeggiare questo traguardo.

“Abbiamo fortemente voluto celebrare e vivere la 25° edizione del Premio Letterario di Alassio, cucendogli addosso un abito di gran scena – prosegue il Vice Sindaco Angelo Galtieri – ed è nato così il Festival della Cultura che offrirà da mercoledì 4 a sabato 7 settembre svariate occasioni di intrattenimento culturale ai cari concittadini e ai nostri graditi ospiti”. Come di consueto il Premio è frutto di un lungo lavoro che prevede una prima selezione di romanzi ad opera di una Giuria tecnica, quest’anno composta da Luigi Barlocco, Alberto Beniscelli, Giovanni Bogliolo, Paola Cassarino, Roberto Francavilla, Francesco Gallea, Franco Manzitti, Lorenzo Mondo, Magda Ravina e Antonio Ricci, cui fa seguito il lavoro della Giuria di italianisti europei, rappresentata dalla Francia con Claude Cazalé-Bérard, dalla Russia con Gennady Kiselev, dall’Inghilterra con Martin McLaughlin, dalla Spagna con Maria de las Nieves Muñiz Muñiz e dalla Germania con Michael Rössner. Ambedue le giurie sono state presiedute dallo scrittore Ernesto Ferrero, a lungo Direttore del Salone internazionale del libro di Torino.

“A pochissimi giorni dal via di questa quattro giorni intensa e partecipata – conclude Paola Cassarino – voglio ricordare che ci saranno occasioni di intrattenimento per grandi e per piccini, di natura culturale ma anche storico-sociale e poi avremo le nostre belle Pinacoteche aperte e la possibilità di visitare lo Studio Beniscelli, i Giardini di Villa della Pergola e i luoghi più evocativi di Alassio, oltre alla possibilità di degustare specialità gastronomiche caratteristiche”. Per ogni informazione relativa al Festival della Cultura si può contattare la Biblioteca civica negli orari di apertura al 0182 648078.

In un tweet

Ultima revisione articolo: