Savona, neuroscienze on the rocks

Savona. L’associazione Neurospritz, in collaborazione e con il patrocinio del Comune, ha organizzato per il prossimo sabato 31 agosto al Priamar una serata di beneficenza i cui proventi saranno devoluti a istituti di ricerca sulle neuroscienze. L’Associazione Neurospritz a Savona ha promosso l’evento in partnership con lo studio Punto a capo che ha sviluppato e registrato il metodo Metakoinè, per migliorare la comunicazione attraverso la creatività. Si comincia alle 18.30 con il buffet in piazza della Cittadella, durante il quale si potranno fare test e giochi scientifici per mettersi alla prova, dopodiché alle 20.30 avrà inizio la conferenza in sala della Sibilla, dove si alterneranno diversi ospiti: il professor Giorgio Calabrese, medico e dietologo, aprirà con l’intervento “Nutrire il cervello”.

A seguire due ricercatrici dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova, Chiara Bartolozzi e Gabriella Panuccio, parleranno rispettivamente del “Progetto umanoide iCub” e di “Simbiosi bioartificiali per rigenerare il cervello”; Alfredo Verde, professore ordinario di medicina legale e criminologia dell’Università di Genova racconterà di “Cesare Lombroso. Luci e ombre”, per finire con Pietro Pietrini, direttore dell’IMT, Scuola Alti Studi di Lucca e professore ordinario di biochimica clinica e biologia molecolare, concluderà con una relazione intitolata “La mente criminale”. Tra i fondatori dell’associazione che ha sede e opera principalmente a Roma c’è Marco Feligioni, ricercatore savonese ed ex cervello in fuga: dopo la laurea in Chimica farmaceutica e il dottorato in Farmacologia e tossicologia all’Università degli studi di Genova, Feligioni ha lavorato all’Università di Bristol (UK) e al Karolinska Institute di Stoccolma (Svezia). Autore di oltre 40 articoli scientifici vanta collaborazioni con istituti internazionali ed è co-proprietario e co-autore di un brevetto farmaceutico. Gli altri due fondatori sono Isabella Imbimbo, ricercatrice e psicoterapeuta, e Massimo D’Angelo, statistico e manager aziendale.

“Neurospritz è un’occasione per ascoltare scienziati di fama internazionale, che ringrazio in anticipo per aver accettato di partecipare in modo gratuito alla serata, parlare di neuroscienze e unisce alla sua finalità benefica un momento ludico alla divulgazione di temi importanti” commenta l’assessore alla cultura Doriana Rodino. Nel corso della serata sarà possibile iscriversi all’associazione Neurospritz, partecipare al contest fotografico e acquistare le magliette dell’evento sempre per sostenere la ricerca. Alla serata saranno presenti oltre alle Associazioni Neurospritz e Metakoinè anche i partner di comunicazione Punto a capo e il Centro Rigen di Cairo Montenotte e Fisios di Vado Ligure che aderiscono all’iniziativa per l’importanza dei temi e hanno reso possibile la diffusione dell’evento anche con una campagna affissioni a Savona. Al ricco buffet di raccolta fondi si può partecipare previa prenotazione obbligatoria al numero 392.3977794, oppure tramite la pagina Facebook dell’associazione Neurospritz o acquistando i biglietti in prevendita presso il Caffè delle Recluse alla Fortezza del Priamar e la ludoteca Essiamonoi di via Scarpa 3/r a Savona, al costo di 35 euro, mentre il solo drink ha il costo di 15 euro. Alla conferenza l’accesso è libero (gradite le offerte).

Ultima revisione articolo: