Loano non solo mare, una escursione in alta Val Tanaro

Loano. Continuano le uscite di “Loano non solo mare”, il programma curato dalla sezione loanese del Cai con il patrocinio dell’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano. Giovedì 20 giugno è in programma un’escursione in alta Val Tanaro. I partecipanti si ritroveranno alle 8 in piazza Valerga. Da qui si dirigeranno in auto verso Albenga, Ortovero, Vessalico, Pieve di Teco fino a raggiungere il Colle di Nava. Dopo essersi radunata alle 9 nel parcheggio del Colle, la comitiva proseguirà verso i ponti di Nava e Viozene, dove verranno lasciate le auto ed inizierà l’escursione a piedi.

Gli escursionisti imboccheranno subito una strada asfaltata in leggera salita che porta in direzione di Toria e poi un sentiero piuttosto erto che, attraversando fasce erbose e boschi, conduce in località Pian dell’Arma. Dopo la visita alla grotta, si prosegue lungo un sentiero che, con qualche saliscendi ed il guado di tre rii, percorre le pendici del Conoia fino a raggiungere il vasto pianoro di Pian Rosso, dove si trova il famoso rifugio del Mongioie, a circa 2 ore da Viozene. Dopo il pranzo al sacco, il gruppo ripartirà in direzione della “risorgenza delle vene” del Tanaro (a 1.546 metri) e proverà l’ebbrezza di attraversare il ponte tibetano. A questo punto è previsto il rientro a Viozene con un bel taglio nel bosco. Tuttavia, se il tempo lo consentirà, si tenterà di raggiungere la colla di Carnino (a 1.597 metri) ed il belvedere di Castellazzo, che offre ampie vedute a 360 gradi sui monti circostanti e la valle.

La gita avrà una durata di circa 5 ore e mezzo con un dislivello di 600 metri circa con itinerario ad anello. La gita è proposta da Elia Dolla, novantenne storico conoscitore della zona, coadiuvato da Marilena, Guido, Cesare, Roberto Martello e Mario Chiappero. Per la partecipazione alla gita di non soci Cai è necessario sottoscrivere l’assicurazione nominativa infortuni, da richiedere entro le ore 12 del giorno precedente lo svolgimento dell’attività stessa telefonando a Laura Panicucci (ai numeri 019.67.23.66 o 3497854220).