Polemiche post-elettorali, Calleri/Porro VS Ciangherotti: “Non ci piacciono le analisi del voto auto assolutorie”

Albenga. Polemiche post-elettorali fra i candidati delle liste che alle amministrative hanno sostenuto Gerolamo Calleri. “Prendiamo atto della scelta del consigliere comunale Eraldo Ciangherotti e gli facciamo i migliori auguri per il suo futuro in opposizione” dichiarano i neoeletti consiglieri comunali della Lega Cristina Porro e Gerolamo Calleri: “Non ci piacciono le analisi del voto auto assolutorie o per pulirsi la coscienza e riteniamo che il risultato delle urne imponga una seria riflessione e assunzione di responsabilità da parte di tutti: la vittoria di Tomatis e del Pd, sostenuti da importanti figure di riferimento a livello cittadino e provinciale appartenenti a Forza Italia – presenti al point di Tomatis per festeggiare – non può essere sottovalutata e deve fare riflettere. Da parte della Lega, nessuna defezione, nessun tradimento”.

“Qualcuno – proseguono i due consiglieri – pensa già al 2024? Noi pensiamo a dare risposte già oggi, pregando tutti di lasciare in pace la memoria di Rosy Guarnieri, nostro sindaco, nostro segretario, nostra militante, nostro Onorevole. Ci piace chi costruisce e non chi distrugge. E la Lega, primo partito di Albenga, è già al lavoro per costruire l’unica alternativa valida e credibile alla sinistra all’insegna del buonsenso e della concretezza messi in campo quotidianamente da Matteo Salvini e dalle migliaia di amministratori ed eletti della Lega a livello nazionale” concludono Cristina Porro e Gerolamo Calleri.


Ultima revisione articolo: