Salvezza Albenga Calcio, sindaco Cangiano: “far sentire il calore della città a questi ragazzi”

Albenga. Sport e polemiche elettorali. Domenica scorsa un giocatore dell’Albenga Calcio candidato alle elezioni amministrative del 26 maggio ha portato sugli spalti e, soprattutto, in campo la campagna elettorale, compromettendo così il risultato della partita e creando quindi un “caso” che ha infiammato tifosi e candidati per un paio di giorni sui social network e negli ambienti sportivi. La cronaca è nota: Giovanni Mela togliendosi la maglietta della squadra dopo un goal domenica in campo ha mostrato quella di propaganda con la scritta “Vota Mela, #iostoconGero”, ricevendo una prima ammonizione; passato qualche minuto con il secondo cartellino giallo dovuto a un fallo per il giocatore è arrivata l’espulsione. L’iniziale vantaggio dell’Albenga Calcio si è presto dissolto e la partita disputata allo stadio Riva è finita con la vittoria dell’Alassio Football Club per 3 a 2. Le scuse del giocatore, le prese di distanza della società A.S.D. Albenga 1928 hanno in parte ridimensionato la polemica, esacerbata dal fatto che la sconfitta ha messo a rischio la salvezza della squadra cittadina nel campionato di Eccellenza.

RobertoMichels

Dal sindaco Giorgio Cangiano, candidato consigliere alle prossime elezioni, arriva oggi un appello a mettere da parte polemiche e scontri elettorali, per sostenere tutti l’Albenga Calcio nel suo ultimo obiettivo di campionato, difficile ma non del tutto impossibile: “Quanto successo domenica scorsa, come riconosciuto da tutti, è sicuramente sbagliato – dice il primo cittadino – a mio giudizio l’errore più grave è quello di cercare di far entrare la politica nel calcio e nel mondo dello sport. Questo però non è il momento di polemiche o di scontri, ma dell’unione da parte di tutti per ottenere la salvezza. Martedì sono andato a trovare la squadra al campo per ringraziare il Presidente, i dirigenti, l’allenatore e tutti i giocatori per quanto stanno facendo in questo campionato con impegno e determinazione. Sarebbe bello – conclude il sindaco Cangiano – vedere domenica lo stadio Riva esaurito per far sentire il calore della città a questi ragazzi che ne sono certo, come sempre hanno fatto, metteranno il cuore per vincere”. (effe)

Ultima revisione articolo: