Albenga e risarcimenti danni maltempo, vicesindaco Tomatis: “diffuse notizie false”

Albenga. Sull’ennesima polemica creata dal candidato consigliere comunale Eraldo Ciangherotti in merito ai risarcimenti ottenuti dal comune di Albenga prende posizione il vice sindaco Riccardo Tomatis: “penso che Gerolamo Calleri debba cominciare a metterci la faccia ed esprimersi in prima persona. Non so se non riesce a gestire i suoi candidati consiglieri o se ha fatto la scelta un po’ troppo comoda di apparire quello moderato, ma nel contempo mandare all’attacco o non frenare un candidato consigliere. Si ricordi però che lui è responsabile e deve rispondere delle comunicazioni dei suoi candidati, a maggior ragione in questo caso visto che le notizie sono pure false” afferma il vice sindaco Riccardo Tomatis –  

“Detto questo entriamo nel merito della vicenda”, puntualizza il vicesindaco Tomatis: «Non è vero che sono stati richiesti dal comune solo 15.000 euro, la richiesta per i danni pubblici è pari a circa 100.000 euro, di cui 59.000 già erogati e 25.000 in attesa del decreto. È molto grave che chi pensa di diventare un amministratore suggerisca di chiedere di più, magari “gonfiando” i costi, vorrei ricordargli che questo è un reato. I privati e le aziende, come previsto dalla legge, hanno invece fatto le loro richieste rispettivamente tramite il comune e la camera di commercio per danni pari a circa 600.000 euro. In questo caso è importantissimo che la regione sia solerte nel risarcire i danni soprattutto in vista della stagione estiva. Sarà impegno dell’amministrazione vigilare perché questo accada nei tempi più rapidi», conclude Tomatis.

SALDI D'INVERNO SU IBS FINO A -40%. Libri, Giochi, Musica, Film. Elettronica, Casa e cucina... Su IBS idee originali per tutti!