Fronton, baletta e pallapugno diventano “sport di tradizione ligure”

Il Consiglio regionale durante i lavori di oggi ha approvato all’unanimità la Proposta di legge 117, presentata da Alessandro Piana, (quando era capogruppo della Lega Nord Liguria-Salvini), e sottoscritta da tutto il gruppo e da Andrea Costa (Liguria Popolare-Noi con l’Italia), che intende valorizzare tre discipline sportive molto radicate sul territorio ligure: il “fronton”, oggi diffuso nella Liguria occidentale e, soprattutto, negli Stati Uniti d’America, il “pallonetto elastico” più conosciuto con il termine “baletta”, che ultimamente viene praticato soprattutto nelle manifestazioni estive, e la pallapugno.

La proposta 117 , in particolare, modifica la Legge regionale n.40 del 2009 “Testo unico della normativa in materia di sport” aggiungendo fronton, pallonetto elastico e pallapugno agli altri cinque sport di tradizione ligure. Il gioco del pallonetto elastico si è mantenuto praticamente immutato fino all’inizio del XX secolo e solo nel ‘900 sono state introdotte alcune novità, rappresentate soprattutto dal materiale di cui è costituita la palla. Si tratta di una disciplina che oggi viene praticata soprattutto nell’entroterra imperiese, a Oneglia e Porto Maurizio.

Paolo Ardenti (lega Nord Liguria- Salvini) ha presentato il provvedimento rilevando le antiche origini delle due discipline sportive e illustrandone le regole che, per quanto riguarda il pallonetto elastico, sono simili a quelle della palla pugno. Ardenti ha ricordato che la pratica del pallonetto si è sviluppata soprattutto nell’imperiese, dove è stata praticata in regolari tornei dagli anni ’50 fino agli anni ’80 del secolo scorso. L’assessore allo sport Ilaria Cavo si è espressa convintamente a favore della proposta di legge.

“Ringrazio il collega Piana e gli altri consiglieri – ha ha poi commentato Ardenti – che hanno votato la nostra proposta di legge. Le finalità del nuovo provvedimento sono la tutela e la valorizzazione, considerata la loro tradizione ligure e popolare, delle due discipline sportive. Il fronton viene praticato nell’estremo Ponente ligure, ma anche negli Stati Uniti, Francia meridionale, Basso Piemonte e Toscana. Mentre il pallonetto elastico è ancora abbastanza diffuso in molte aree della Liguria Occidentale e negli ultimi anni viene giocato, in particolare, in occasione di manifestazioni estive. Per entrambe le discipline sportive si tratta della sopravvivenza di una dimensione di gioco popolare e tradizionale che laddove si organizzino campionati italiani e tornei di ampio respiro (europeo o mondiale) può inoltre comportare un’ampia visibilità, anche turistica, del territorio ligure”.