Albenga, due giorni di arte e mestieri in Via dei Mille

[AGGIORNAMENTO:  l’evento in Via dei Mille è stato rimandato in data da destinarsi]

di Claudio Almanzi – Grande attesa nella “Città delle Torri” per una nuova kermesse dedicata ad Arte e Artigianato. Si tratta di “Mille Vetrine” cioè il primo festival multimediale ingauno delle arti e dei mestieri che vedrà impegnate, il 27 e 28 luglio, le sessantacinque aziende che operano in questa che anticamente era proprio la strada dei laboratori artigianali.

“Vogliamo- spiegano gli organizzatori- cercare di rilanciare Via dei Mille, come luogo nel quale Arti e Mestieri siano protagonisti. Siamo convinti nella potenzailità di questa zona di Albenga, nella quale le attività d’impresa ivi operanti, cercheranno di farsi conoscere e dare il meglio durante questi due giorni ricchi di iniziative”.

Il programma è assai vario: ci saranno esposizioni artistiche (pittura, scultura, ceramica) ed intrattenimenti musicali, teatrali e sportivi.

Le rassegne espositive verranno ospitate nei gazebi e negli stands che verranno collocati lungo la via per dare l’ opportunità alle aziende di presentare oltre ai prodotti presenti già nelle vetrine, anche prodotti tipici locali, legati ai settori agro-alimentare, vitivinicolo, oleario, floricolo. Complessivamente hanno già dato la propria disponibilità oltre cento imprese presenti sul territorio ingauno. Saranno presenti anche aziende di promozione turistica, associazioni di categoria, associazioni di promozione storica e culturale, di volontariato. La kermesse ingauna, dedicata alle Arti ed ai Mestieri, è nata dall’ iniziativa di un gruppo di persone e resa possibile grazie al sostegno attivo del assessore alla Cultura, Turismo e Protezione Civile del Comune di Albenga Alberto Passino.

“Siamo ottimisti- spiegano gli organizzatori- Al progetto hanno aderito ben 58 delle 65 aziende che operano in Via dei Mille. Siamo convinti che comunque, vista la bontà dell’iniziativa, anche loro ci aiuteranno affinchè la via, in questi due giorni, sia davvero la più bella di Albenga”. A darsi maggiormente da fare, sotto il profilo organizzativo, sono stati Antonello Deidda, Paola Maestri, Germano Aicardi e Flavio Furlani.