Cibo, politica e amministrazione alla Festa dell’Unità di Albenga

È tutto pronto per la Festa dell’Unità di Albenga che si svolgerà a partire da giovedì 1° settembre a sabato 3 settembre nella cornice di Piazza San Domenico. Come ogni anno, sarà un’occasione che unirà la parte culinaria a quella politica, senza tralasciare la solidarietà alle vittime del terremoto che ha colpito le Marche e il Lazio.

La prima occasione di dibattito sarà giovedì 1 settembre alle ore 21, dove si parlerà della Riforma Costituzionale insieme al parlamentare Dario Parrini, segretario del Pd toscano, Lorenzo Cuocolo, costituzionalista e docente di diritto pubblico comparato all’Università Bocconi di Milano e al deputato albenganese Franco Vazio, vicepresidente della Commissione giustizia alla Camera.

Nella stessa serata verrà presentato il primo comitato per il Sì che si è costituito ad Albenga, composto da Carlo Basso, presidente del Cda della Fondazione Oddi, Laura Gallizia, libero professionista e membro della segreteria comunale del PD, Emanuela Guerra ed Eleonora Molineris, consigliere comunali, e Tiziano Pollio, consigliere del Cda dell’Ester Siccardi e membro della segreteria comunale del PD.
Venerdì 2 settembre spazio alla musica con il ritorno dei “Tre Gotti”, che con successo hanno animato questa stagione musicale.
Sabato 3 settembre sarà dato «ampio spazio all’amministrazione comunale: interverranno il Sindaco Giorgio Cangiano con gli assessori e i consiglieri comunali, informando i cittadini delle cose fatte e dei progetti futuri, nonché cogliendo eventuali osservazioni e suggerimenti che arriveranno dagli stessi. Nella stessa serata le cucine e i volontari impegnati proporranno nel Menu la famosa amatriciana, in modo tale che parte del ricavato vada a sostegno delle popolazioni terremotate».