Cisano sul Neva è sempre più sostenibile: raggiunto il 69% di raccolta differenziata

Risultati d’eccezione per il Comune di Cisano sul Neva che, ad un anno dall’avvio della raccolta differenziata porta a porta –che ha preso il via a luglio del 2015- raggiunge quota 69% di raccolta differenziata, superando abbondantemente gli obiettivi previsti dalla legge. Un risultato reso ancora più importante dal progresso che ha fatto registrare il piccolo (poco oltre i 2.000 abitanti) Comune savonese, che prima dell’avvio della raccolta domiciliare si attestava appena al 25% di raccolta differenziata, incrementata, dopo nemmeno un anno, di 44 punti percentuali. Un risultato frutto della collaborazione tra Comune, ATA S.p.A., l’azienda che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti, e la Cooperativa ERICA, che con i suoi tecnici ha supportato gli Uffici e l’Amministrazione comunali.

Ma non è solo la percentuale della raccolta differenziata a rendere soddisfacente il bilancio del primo anno di raccolta domiciliare a Cisano sul Neva: analizzando in dettaglio i dati, si scopre che rispetto a giugno 2015, la percentuale dei rifiuti non differenziati conferiti in discarica è diminuita del 77% (19 tonnellate contro le 86 di un anno fa), ovvero meno di 100 kg di rifiuti per abitante residente. Diminuisce anche la produzione generale dei rifiuti, altro indice di sostenibilità: se dodici mesi fa la produzione totale era di oltre 116 tonnellate al mese, adesso la quota è di poco inferiore alle 63 tonnellate, quasi dimezzata con un calo del 46%. Tale miglioramento corrisponde ad un risparmio di emissioni di CO2 pari a circa 860 tonnellate in sei mesi, che equivale a quanto viene assorbito da 6.000 alberi.

Non può che essere soddisfatto Massimo Niero, Sindaco di Cisano sul Neva: “La sfida è stata vinta, il nostro progetto di raccolta differenziata porta a porta è un successo fuori dall’ ordinario. Innanzitutto voglio ringraziare i cittadini per l’impegno e lo spirito che hanno mostrato e che ci ha consentito di raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissati un anno fa. Il 69% di raccolta differenziata è un risultato notevole, ma non sarebbe stato possibile ottenerlo senza la collaborazione dei cittadini, di ATA S.p.A. e di ERICA, che ci hanno supportato in questo percorso virtuoso e continueranno a farlo per migliorare sempre di più lungo la strada della sostenibilità”.