Loano: presentate le linee generali del nuovo sistema di gestione dei rifiuti urbani

Loano. Si è concluso il lavoro della commissione della Stazione Unica Loano conferenza stampa del 17 dic 2015Appaltante Regionale a cui era stato affidato il compito di vagliare le offerte delle ditte che hanno partecipato alla gara d’appalto per i servizi di raccolta e trasporto dei rifiuti urbani e dei rifiuti speciali assimilati agli urbani, del servizio di spazzamento stradale e di gestione del centro raccolta comunale di Loano.
La ditta designata dalla gara è la Stirano Srl di Alba (Gruppo Egea) che avrà tempo un mese per mettere a punto il programma operativo del nuovo sistema di raccolta, in accordo con il Comune di Loano.

Nel frattempo prosegue la campagna informativa con l’obiettivo di sensibilizzare i cittadini e le categorie economiche rispetto all’importante cambiamento introdotto dal sistema di raccolta “porta a porta”.
I primi incontri informativi serviranno a spiegare non solo cosa cambia, ma perché si chiede ai cittadini di modificare i propri comportamenti.

L’obiettivo è quello di migliorare e aumentare la raccolta differenziata. Oggi viene differenziato circa il 26% delle oltre 10 mila tonnellate di rifiuti annui prodotti, mentre il resto viene smaltito in discarica, con grande spreco di lavoro, materie prime e risorse finanziarie.
Sono previste sanzioni molto pesanti per i comuni che entro il 2016 non raggiungeranno il 65% di raccolta differenziata.
Il “porta a porta” è ad oggi il sistema di raccolta che ha dato più risultati. Introdurre questa nuova modalità di conferimento dei rifiuti consentirà, una volta messa a regime, di ridurre anche le tariffe per i cittadini.

La campagna di sensibilizzazione e informativa è già partita nelle scuole e questa sera si svolgerà il primo incontro con le categorie economiche. In tale occasione saranno illustrati i tratti salienti del nuovo sistema di raccolta, in previsione di successivi incontri in cui saranno approfondite le modalità organizzative e saranno date risposte alle domande.

È, inoltre, stato realizzato dall’Agenzia Tekla di Torino un video-documentario che illustrerà il cambiamento nel sistema di raccolta dei rifiuti urbani sul territorio comunale. Il filmato spiegherà le motivazioni ambientali, giuridiche ed economiche che sono alla base della scelta della raccolta differenziata, mostrerà il percorso di riciclo dei materiali differenziabili e di smaltimento del rifiuto indifferenziato. Il video sarà integrato a breve con le informazioni sulle nuove modalità di conferimento dei rifiuti, con lo scopo di mostrare concretamente cosa cambierà a casa del cittadino di Loano.