A Imperia la mostra Movimento Sordo

car loc

offertecooponline

di Alfredo Sgarlato – Dopo averla scoperta un anno fa ad Albisola alla galleria Eleutheros, è possibile rivedere oggi e domani, presso il Teatro dell’Attrito di Imperia, l’esposizione “Movimento sordo”, ideata da Carlos Ferrando i Belles, artista spagnolo ma ormai ligure di adozione, e Fausto Balbo, storico musicista e agitatore della scena rock ponentina. Il lavoro, tra le cose più originali che abbiamo visto negli ultimi anni, fonde immagini e sonorità estreme in un car4caleidoscopio che vuole far riflettere sul ruolo della visione nel mondo contemporaneo.

Una serie di vecchi monitor proietta filmati di difficile interpretazione (chiedete agli artisti cosa mostrano, vi stupirà), sovrapposti con immagini trovate, ricomposte, alterate. Attrici, artiste, volti sconosciuti, giacciono come Ofelie preraffaellite su letti di fiori. Le frequenze che escono dagli altoparlanti, suoni naturali che stentiamo a udire normalmente, se non nel perfetto silenzio, fanno vibrare gli schermi dandogli vita. A queste immagini se ne è aggiunta una serie nuova. Collage di foto in bianco e nero, Caravaggio e foto di strada, illuminate da luci spettrali, fondono sacro e profano.

Non c’è intento moralista o provocatorio nel lavoro di Carlos e Fausto, diversamente da quanto avviene troppo spesso nella scena artistica attuale. C’è un profondo studio sull’immagine e sul suono, cosa che non toglie che la mostra abbia un fortissimo impatto anche su chi non è avvezzo a frequentare l’arte contemporanea. Infatti l’inaugurazione è stata battezzata da un folto pubblico attento e partecipante. Il Teatro dell’Attrito si trova a Porto Maurizio in via Bossi, nel bellissimo Borgo Prino. È uno spazio autogestito che propone concerti e spettacoli teatrali. L’ingresso è gratuito ma un contributo libero degli spettatori può aiutare la sopravvivenza del locale. Orario 16/19 e 21/23. Non perdetevi l’occasione di visitare qualcosa di veramente unico.

*Foto di Silvia Celeste Calcagno e Marco Sardo

Ultima revisione articolo: