La Notte Europea dei Ricercatori in Italia: iniziative ad Albenga

Per celebrare il decimo anniversario de La Notte Europea dei Gerry DelfinoRicercatori in Italia centinaia di ricercatori di Università e Centri di ricerca pubblici e privati della Liguria hanno organizzato per venerdì 25 settembre 2015 una serata ricca di eventi e spettacoli, laboratori e giochi, esperimenti e concerti.

Dalle nanotecnologie alla robotica, dalla vita dell’homo sapiens alla meteorologia ed alle scienze della terra, dalla crittografia alla botanica, dalle profondità del mare all’infinito della volta celeste il pubblico sarà accompagnato alla scoperta di quanto la ricerca determini e influenzi la vita di tutti i giorni e le prospettive per il nostro futuro.

I ricercatori si metteranno in gioco non solo spiegando e dimostrando con laboratori ed esperimenti i contenuti delle loro scoperte, ma anche rendendosi protagonisti di spettacoli e concerti, con l’entusiasmo e il coinvolgimento che è stato il principale motivo del successo della manifestazione e del crescente gradimento di pubblico nelle edizioni precedenti.

Stimolare la curiosità e il piacere della scoperta, divertirsi all’insegna della conoscenza ed emozionarsi con le scoperte del mondo della ricerca sono gli obiettivi degli organizzatori, che, per coinvolgere un pubblico sempre più numeroso, hanno deciso di festeggiare alla grande il decennale della manifestazione introducendo nuove prestigiose location.

L’importante traguardo viene festeggiato, infatti, proponendo complessivamente ben sessantacinque eventi in sedi uniche e spettacolari, che da Levante a Ponente ospiteranno le iniziative in programma.

Ad Albenga gli eventi sono incentrati sui temi dei cambiamenti climatici, dei rischi idrogeologici e della salvaguardia delle specie, nell’incanto del Giardino Letterario Delfino, dove botanica e letteratura si incontrano, e nel cuore dello straordinario centro storico, in Piazza del Popolo.

Si inizia alle ore 17.30 al Giardino Letterario Delfino con gli incontri La meteorologia: tra scienza e leggenda, Uffa, che tempo! Gli effetti del clima sull’umore, che approfondiscono temi legati all’incidenza del tempo meteorologico nella vita quotidiana, per proseguire con L’architettura vegetale: le piante ci aiutano, nel quale verranno presentati gli studi sulle piante che hanno funzione di stabilizzare il territorio e che aiutano a preservare l’ambiente.

Il pomeriggio al Giardino Letterario Delfino si chiude alle ore 19.00 con l’apericena accompagnato da un intermezzo musicale, che intratterrà gli ospiti con musiche e canti della tradizione popolare ligure e con riferimento alla meteorologia.

Dopo cena La Notte Europea dei Ricercatori ad Albenga si sposta nella centrale Piazza del Popolo, con incontri di grande prestigio: dalle 20.30, Ciack si gira: meteo e tv, che si propone di spiegare com’è presentato il Meteo al grande pubblico e come si imposta la costruzione di un servizio meteo televisivo.

Alle ore 20.45 viene messa a tema la ricerca fluviale tra studio, storia e quotidianità: si confronteranno studiosi e semplici cittadini che da anni e generazioni sono impegnati a collaborare con la scienza. L’incontro Eraclito diceva “Ta panta rhei” (tutto scorre), ma come? Osservando il Centa, il fiume più piccolo d’Italia e i suoi abitanti autoctoni: l’Emys, la testuggine palustre albenganese è incentrato sulla salvaguardia della specie quasi estinta nella Piana di Albenga.

Alle ore 21.15 si parlerà di cambiamenti climatici e della raccolta dati per il meteo, in un incontro dal titolo La sfida del cambiamento climatico, tra percezione e realtà – Il Meteo, che ha ottenuto il prestigioso Patrocinio del Ministero della Difesa, organizzato in collaborazione del Servizio Meteorologico dell’Aeronautica Militare. La finalità dell’incontro sarà quella di sensibilizzare il grande pubblico relativamente al tema dello sviluppo sostenibile e dei cambiamenti climatici in atto. Sarà l’occasione, inoltre, per conoscere meglio il lavoro di una stazione meteo locale già presente sul territorio, con la possibilità per il pubblico di vedere come funzionano le strumentazioni eccezionalmente esposte in piazza.

Alle ore 22.30, La Notte Europea dei Ricercatori ad Albenga si chiude con l’incontro Oltre le nuvole: l’influenza dei pianeti sul clima, con la possibilità di utilizzare la più attuale strumentazione per l’osservazione del cielo, in esposizione eccezionale in piazza per l’occasione.

All’interno degli spazi di Piazza del Popolo sarà allestito un European Corner a cura dell’Associazione ACLI Provinciali di Savona e Circolo Una finestra sull’Europa, dove si potranno ricevere informazioni sui Programmi Comunitari Europei.

Gli eventi si svolgono in collaborazione con il Comune di Albenga e con il Caffè letterario Ai Giardinetti.

La Notte Europea dei Ricercatori in Liguria vuole, in modo intelligente e creativo, sensibilizzare il pubblico all’importanza della scienza e stimolare un modo diverso di vedere la realtà e la figura del ricercatore.

All’interno di un contesto di festa e divertimento, che utilizza strumenti e metodi di spiegazione e divulgazione accessibili a tutti, uomini e donne di scienza che hanno scelto una strada professionale sfidante e sempre in cambiamento hanno l’obiettivo di incontrare ragazzi e giovani, perché possano considerare l’ipotesi di un percorso di studi e di una carriera lavorativa finalizzati alla ricerca scientifica.