Albenga, successo per Concertando tra i Leoni

leon

di Alfredo Sgarlato – “Concertando tra i Leoni” è una rassegna, giunta già alla decima edizione, di musica classica, nel senso più ampio del termine, organizzata dall’UCAI, nella splendida cornice di Piazza dei Leoni. Quest’anno la prima serata è dedicata alla lirica, con le soprano Paola Moreno e Angelica Cirillo, accompagnate al piano da Angiolina Sensale. Un repertorio di arie immortali, da Verdi a Mozart a Puccini oltre al meno noto, dal grande pubblico, Cilea, che le due interpreti porgono con grazia e sensibilità.

leons 2

Non avendo potuto seguire per il sovrapporsi di impegni la seconda serata, passiamo alla terza che vede sul palco Maurizio Moretta al pianoforte. Anche nel suo caso repertorio magnifico: la “Fantasia in re minore” di Mozart, la “Sonata n°8 Patetica” di Beethoven, due “Notturni” e un “Improvviso” di Chopin e i tre “Preludi” di Gershwin. Il feeling tra il musicista e il pubblico, che ha gremito la piazza, è immediato, e l’ambiente raccolto certamente contribuito a creare confidenza tra spettatori ed esecutori, che in tutte le serate, presentati da Roberta Moschella, hanno dialogato con gli ascoltatori illustrando la nascita e il significato dei brani eseguiti.

Chiusura domenica, spostata per motivi climatici nella Cattedrale di San Michele, con Cristina Greco all’arpa, Giovanni Sardo, anche direttore artistico della manifestazione, al violino, e Sergio Scappini alla fisarmonica. Il tre si alternano in duo e trio, scegliendo compositori del ‘900. Piazzolla, che oggi ognuno considera un classico, fa la parte del leone, ma abbiamo anche tradizionali liguri e brani composti da maestri dell’arpa come Tedeschi, e una fantasia di arie pucciniane. Grande magia, l’affiatamento tra gli interpreti è notevole, e il pubblico è stregato. Grande successo e applausi scroscianti in tutte le serate. Nella serata conclusiva è stato anche consegnato il Premio dei Leoni, che ogni anno va ad una personalità di spicco nell’ambito della cultura e del sociale, quest’anno premiato l’AGESCI di Albenga.