Bilancio positivo per la sezione Ingauna dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri

Albenga. Giovedì 22 maggio nella sala affrescata del camino di Albenga Palazzo Peloso Cepolla fpA1 00palazzo Peloso Cepolla si è riunita l’assemblea annuale dei soci della sezione Ingauna dell’Istituto Internazionale di Studi Liguri. Sono stati presentati il bilancio e la relazione dell’attività svolta nell’anno 2014, entrambi approvati dall’assemblea.

La relazione ha evidenziato, come del resto avviene ogni anno, le numerose proposte e progetti messi in atto dalla sezione ingauna. Oltre al consueto appuntamento riguardante il ciclo di conferenze svoltosi tra il mese di febbraio e il mese di marzo aventi come fil rouge il periodo storico tra l’unità d’Italia e la Grande Guerra, nel corso dell’anno sono stati anche presentati i volumi San Bernardino di Albenga e il “Libro dei Decreti” della Comunità di Alassio.

Sono inoltre state organizzate nell’ambito dell’iniziativa Visite sul territorio, visite a Laigueglia e a Casanova e Bassanico.

Oltre all’incontro in collaborazione col Comune di Albenga in occasione del premio letterario Albingaunum Nino Lamboglia, in ricordo di Nino Lamboglia, e alla mostra fotografica esposta al Museo Navale, per l’appuntamento di fine anno il prof. Giovanni Mennella dell’Università degli Studi di Genova ha tenuto una lezione su Augusto e i suoi poteri visti dalla Via Iulia Augusta.

In aggiunta alla citata attività sociale e didattica, la sezione ha mantenuto la gestione del museo Navale Romano e del Civico Museo Ingauno coi consueti orari.

L’attività scientifica e di ricerca è continuata in particolar modo e il Gruppo Ricerche della Sezione, si è radunato periodicamente per programmare e condurre le attività scientifiche, curare le pubblicazioni in corso, organizzare le riunioni, le visite guidate e le altre iniziative sociali.

La Biblioteca, che nel corso del 2014 si è arricchita di volumi e periodici, soffre di una pesante carenza di spazi dovuta anche al lungo iter dei lavori al palazzo Peloso Cepolla. In seguito a questi, è prevista una razionale sistemazione dei fondi meno utilizzati, per rendere più facile l’incremento del complesso librario e più agibile la consultazione.

I musei hanno preso parte alle manifestazioni per la Settimana dei Beni Culturali, alle Giornate Europee della Cultura e ad altre iniziative di carattere sia nazionale sia locale, in collaborazione con l’Amministrazione Comunale, la Regione Liguria, le Soprintendenze e altri Enti interessati.

Il Gruppo di Ricerche della Sezione ha cominciato inoltre la redazione dei testi per il sito internet del comune di Albenga con argomento la descrizione storica e artistica della città e del suo entroterra.

La Sezione ha ripreso il controllo degli interventi nel centro storico e nei centri minori del territorio, in stretto collegamento con le Soprintendenze. Il fitto programma è indicatore della vivacità della sezione che spinta dallo spirito di difesa e tutela della storia di Albenga continua a mante alta l’attenzione sul nostro centro storico e sui vicini centri minori.