Un Albenganese al Giro… d’Europa!

Fra pochi giorni Albenga ospiterà la partenza della seconda tappa del Italo Mazza il bosforo la fine del viaggioGiro d’Italia, ma martedì 5 maggio un Albenganese sarà protagonista di una grande impresa, sempre legata al mondo delle due ruote, partecipando alla traversata dell’Europa, da Sud a Nord. Si tratta di Italo Mazza, originario di Ormea, ma Albenganese di adozione , dirigente in pensione di una importantissima azienda italiana, che ha già al suo attivo diverse straordinarie avventure, dalla scalata dell’Aconcagua e del Kilimangiaro agli 8201 metri del Cho Oyo in Tibet oppure alla spedizione in Alaska tra i ghiacciai del McKinley. In campo più strettamente ciclistico può annoverare percorsi di livello davvero mondiale: il Sud America, la traversata dell’ Australia, l’Africa in bici da Alessandria d’Egitto a Città del Capo. E in tempi recentissimi il giro dell’Asia, 12.000 chilometri sull’antica via della seta di Marco Polo, da Shangai (Cina) a Istambul (Turchia), terminato lo scorso settembre.

E ogni volta Italo Mazza ha portato con sé in giro per il mondo la bandiera con la fionda, simbolo dei Fieui di caruggi: “Sono legatissimo a questo gruppo. Conosco personalmente i fieui, alcuni da tantissimi anni, e li ammiro per quanto generosamente fanno per la nostra città. Quando posso partecipo alle loro iniziative e quando sono lontano da Albenga la fionda che porto sempre con me mi fa compagnia e mi porta fortuna”.

La nuova impresa partirà da Capo Passero in Sicilia, il punto più meridionale d’Europa per concludersi dopo 6000 chilometri a Capo Nord, il punto più settentrionale. “Affronterò il percorso in solitudine – racconta il coraggioso protagonista del lungo viaggio su due ruote – senza nessun supporto logistico e con 20 chili di bagaglio, dal caldo del Sud Italia alle temperature polari. Attraverserò la nostra penisola, l’Austria, la Polonia e poi i paesi baltici sino a Tallin. Dopo il traghetto per Helsinki entrerò nel grande nord, tra boschi, laghi e renne verso il sole di mezzanotte.

Le ultime centinaia di chilometri sui fiordi della Norvegia e infine il NordKapp, il punto più settentrionale del vecchio continente”. La conclusione del viaggio è prevista per il 20 Giugno e al rientro ad Albenga grande festa in vico del Collegio nella cantina dei fieui di caruggi in onore di questa straordinaria… fionda giramondo.