“Una volta si usava il veleno”: il nuovo album degli storici Mistic Zippa presentato a Pontinvrea

“Una volta si usava il veleno”, è il titolo del nuovo album dei Mistic Zippa, MisticZippa-Unavoltasiusavailvelenouna storica band savonese (già ospitata nella nostra rubrica/rassegna dedicata alla musica nella nostra provincia) che sta veleggiando spedita verso il quarto di secolo di attività. L’album verrà presentato in anteprima venerdì 27 marzo presso il “Beer Room” di Pontinvrea.

La band, in questi oltre vent’anni di concerti, ha avuto l’opportunità di aprire gli show di tanti gruppi storici della scena punk e ska italiana, volendo citare pochi nomi su tutti: i Punkreas, gli Africa Unite, i Pitura Freska. Esperienza, energia e un sound coeso, genuino e sincero sono gli elementi che contraddistinguono l’album “Una volta si usava il veleno”, grazie anche al perfetto amalgama raggiunto da una formazione in parte rinnovata che, accanto ai componenti storici, Fulvio Zacco (voce), Michele Redemagni (chitarra) e Luca Vicenzi (basso), figure ormai “storiche” della scena musicale savonese, comprende ora due nomi altrettanto conosciuti e apprezzati come Marco Falanga (tastiere) e Marco Babboni (batteria).

La perfetta resa sonora è merito anche del lavoro di registrazione e mixaggio effettuati da Paolo Valenti presso gli studi di Riserva Sonora Records, un’etichetta della provincia di Alessandria che davvero sta facendo un ottimo lavoro per promuovere e divulgare capillarmente la musica italiana indipendente. Un plauso, infine, anche all’ottimo packaging curato dallo stesso cantante Fulvio Zacco insieme a Oriana Santagata.