Una prima teatrale su Brassens alle Officine Solimano di Savona

Venerdì 20 febbraio, alle ore 20,30, andrà in scena alle Officine Solimano di BrassensSavona, nella stagione organizzata dai Cattivi Maestri, lo spettacolo “Il medico di Brassens”, scritto da Ferdinando Molteni e interpretato da Franco Bonfanti. In scena, oltre al protagonista, ci saranno anche la pianista Elena Buttiero e lo stesso Molteni, nella parte di un cameriere cantante.

Ingresso euro 10 (ridotto euro 8). Le riduzioni si applicano agli allievi dei corsi di teatro dei Cattivi Maestri, ai giovani fino ai 26 anni e dai 65 anni in poi. Si consiglia di prenotare: tel. 392.1665196, cattivimaestri@officinesolimano.it.

Lo spettacolo “Il medico di Brassens” è prodotto da Allegro con Moto e si tratta di un’idea teatrale di Ferdinando Molteni liberamente derivata dai testi di Georges Brassens e dal libro “Monsieur Brassens” di Maurice Bousquet. Le musiche sono di Georges Brassens e le canzoni tradotte da Fabrizio De André.

La storia è singolare. Nell’estate del 1980 Georges Brassens ha 59 anni e sa di essere ammalato. Non gli resta molto da vivere. È uno degli artisti più amati e rispettati di Francia e del mondo. Ha moltissimi amici. Può chiedere aiuto a chi vuole. Eppure, inaspettatamente, decide di non cercare i «copains d’abord», che lo hanno accompagnato per tutta la vita, ma si ritira a Saint-Gély-du-Fresc, vicino a Montpellier, a casa di uno dei suoi amici più recenti, il dottor Maurice Bouquet. Lo chansonnier più popolare e più acclamato decide dunque di nascondersi, e quasi annullarsi nella vita quotidiana di una famiglia che non è la sua. Morirà qualche mese dopo. E i motivi di quella scelta definitiva resteranno, in parte, un mistero.