Albenga verso il 98° Giro d’Italia: incontro pubblico al San Carlo

Albenga. È fissato per domani sera, martedì 10 febbraio, presso Riccardo Tomatis 02l’Auditorium San Carlo l’incontro pubblico organizzato dal vice sindaco e assessore allo Sport Riccardo Tomatis per fare il punto della situazione insieme agli esercenti e le categorie produttive. Dibattito pubblico che “sarà utilissimo per un confronto e per lanciare idee e proposte in relazione agli eventi collaterali che interesseranno la città nella Tappa del Giro d’Italia che partirà il 10 maggio”.


Trova il regalo perfetto in Amazon
Regali! Tante idee e tante promozioni

La Città di Albenga – infatti – ospiterà la partenza della 1^ Tappa in linea ( 2^ Tappa) del 98° Giro d’Italia. La corsa con inizio da Via Genova attraverserà Viale Pontelungo, Via Dalmazia, Via Patrioti, Piazza Matteotti, Viale Italia, Passeggiata a mare C. Colombo, Lungo Centa e via Piave. Oltre alle vie del percorso, l’intero centro cittadino verrà coinvolto con la presenza dei“villaggi” ed aree espositive e promozionali. Si tratta del più grande evento sportivo ospitato dalla Città di Albenga.

Afferma Riccardo Tomatis: «il Giro d’Italia partirà da Albenga e sarà un occasione per tutti coloro che sapranno comprenderne la portata e l’importanza, poiché è uno strumento che noi mettiamo a disposizione di tutta la città e in particolare di coloro che vogliono utilizzare questo evento per promuovere la loro attività commerciale, considerando che il Giro avrà una grande visibilità mediatica e sarà una vetrina speciale in grado di promuovere tutti i settori produttivi, compreso il mondo agricolo».

«Coinvolgere gli esercenti e le categorie produttive in questo incontro al San Carlo e tutti coloro che vorranno essere presenti serve anche per organizzare al meglio e per saper sfruttare un evento che porterà Albenga al centro dell’attenzione – a livello nazionale e internazionale – per un periodo che durerà tutta la primavera, e che quindi rappresenta una promozione per tutto il comprensorio davvero notevole e da non perdere. L’evento va vissuto con una comunità unita e che sappia comprendere la portata di una manifestazione di questo livello che accenderà i riflettori sulla nostra città, sul comprensorio e su tutto il sistema produttivo e che può rappresentare un volano per la crescita», conclude Riccardo Tomatis.



AGENDE E CALENDARI -50% in IBS