Presentato il nuovo sportello del Corecom Liguria: dal 2012 al 2014 aumentate le controversie di oltre il 30%

È stato presentato questa mattina il nuovo sportello del Corecom Liguria, il Palazzo Regione Liguria scritta  fp1 x00comitato regionale per le comunicazioni, presso l’ufficio relazioni con il pubblico di Liguria Informa in piazza De Ferrari 14. All’inaugurazione erano presenti il vicepresidente della Regione Liguria Claudio Montaldo e il presidente del consiglio regionale Michele Boffa.

Lo sportello, che si va ad aggiungere a quello già presente in via D’Annunzio 44, sarà a disposizione del pubblico ogni mercoledì mattina dalle 9 alle 12 a partire da mercoledì 4 febbraio. Il nuovo sportello nasce dalla collaborazione tra Giunta e consiglio regionale con l’obiettivo di facilitare l’accesso ai servizi da parte dei cittadini. Allo sportello si potranno ricevere informazioni sulle problematiche riguardanti il mondo della comunicazione tra le compagnie che erogano i servizi e gli utenti.

Il Corecom svolge oggi infatti compiti di garanzia, tra i quali la tutela dei diritti e dei consumi del cittadino-utente, alle prese da un lato con le molteplici offerte sul mercato dei gestori di telecomunicazioni e la forte concorrenza, e dall’altro con le controversie legate anche al forte aumento dei servizi disponibili che riguardano il mondo della telefonia fissa e mobile, internet e le carte dei servizi.

Nel 2013 si sono rivolti al Corecom 2061 soggetti, tra cittadini e imprese, per risolvere contenziosi con operatori di telecomunicazione (compagnie telefoniche, pay t). In oltre 7 casi su 10 è stato raggiunto un accordo che ha evitato il ricorso giudiziario, permettendo agli utenti liguri di ottenere rimborsi e risarcimenti per circa 513mila euro.

La tipologia delle istanze di conciliazione presentate riguarda per il 64% la rete fissa, per il 32% la rete mobile, 11% internet e il 2% i servizi televisivi. Delle istanze arrivate al Corecom il 68% fa riferimento a utenze private e il 32% a utenze business. Nel 2012 gli operatori citati sono stati: Vodafone Omnitel con il 79% e a seguire Telecom, Fastweb, Wind Telecomunicazioni, Teletu, H3G, BT Italia, RTI Mediaset Premium, Tiscali, Sky. Tra il 2012 e il 2014 si è verificato un sostanziale aumento di istanze presentate al comitato, passando dalle 1701 del 2012 alle 2250 del 2014. Nel 2014 il Co.Re.Com ha convocato 2400 udienze di conciliazione con accordi positivi che hanno superato il 70%.