Loano: doppio appuntamento con “Libri sotto l’albero”

Nel lungo fine settimana pre-natalizio, a Loano, sono in programma due 1 Libri - fpincontri con l’autore nell’ambito dell’iniziativa “Libri sotto l’albero”, promossa dall’Assessorato al Turismo, Cultura e Sport del Comune di Loano.

Venerdì 19 dicembre, nella Civica Biblioteca, alle ore 17.00, ospite della rassegna sarà il giornalista Marco Fantasia che presenterà il libro “Una storia sorridente – La Rai di Genova raccontata dalle origini”.
A dialogare con l’autore sarà Cristiano Bosco, che insieme al telecronista e conduttore di Rai Sport riporterà alla luce la storia della sede regionale Rai per la Liguria.
Si legge nella presentazione del volume: “Fu l’annunciatrice Lea Landi a coniare l’espressione “una storia sorridente” per descrivere la sua esperienza a Radio Genova, quella che sarebbe poi diventata la sede regionale Rai per la Liguria. Furono sorrisi soprattutto all’inizio, quando l’aspetto pionieristico dominava su qualunque difficoltà. E parliamo di difficoltà non da poco, nella Genova che usciva dalla guerra e che proprio attraverso le frequenze della “sua” radio apprese dell’avvenuta liberazione, grazie agli impianti sottratti alla guerra dall’eroico Franco Tommasino. Una storia che finalmente viene alla luce (certamente incompleta, certamente da arricchire ancora) grazie ai ricordi e ai documenti di Cesare Viazzi, che per tanti anni cruciali fu giornalista, caporedattore e infine direttore della sede.
Dalle prime trasmissioni solo radiofoniche all’avvento della tv, da Marzari a Provenzali, dal teatro radiofonico ai telegiornali di oggi, il libro prova a raccontare, senza pretese di esaustività, piccole e grandi storie dei tanti personaggi che hanno fuso la loro vita con quella della sede.”
L’introduzione al saggio è di Felice Rossello. Marco Fantasia è nato a Genova. Dopo una solida formazione nell’emittenza locale genovese, mette piede per la prima volta alla Rai di Genova con un contratto di due mesi ed arriva all’assunzione definitiva dopo undici anni di precariato. È stato conduttore del tg regionale e dell’edizione ligure di Buongiorno Regione. Dal 2012 lavora nella redazione di Milano di Rai Sport, prevalentemente come telecronista e conduttore dei notiziari.

Domenica 21 dicembre, alle 16.00, nella Civica Biblioteca, sarà presentato il libro “Dall’altra parte” del giornalista loanese Luca Berto, edito dal Comune di Loano. A condurre l’incontro sarà la curatrice della rassegna Graziella Frasca Gallo della Gazzetta di Loano.
Il genere questa volta è il giallo: “In una grigia Loano di inizio novembre avviene una misteriosa e inquietante sparizione: mentre si trovano sul Costino di Monte Carmelo, i giovani fidanzati Maddalena Cielo e Alessandro Oliva scompaiono nel nulla lasciandosi dietro solo una pozza di sangue e nessun indizio. A indagare sulla vicenda, ciascuno a modo proprio, saranno il maresciallo dei carabinieri Stefano Picasso, il padre di Alessandro e noto imprenditore dall’oscuro passato Gianpiero Oliva e il fratello giornalista di Maddalena Luca Cielo. Quest’ultimo, dopo una lunga e affannosa ricerca, scoprirà come la scomparsa di sua sorella e del suo fidanzato sia legata a doppio filo ad un segreto millenario che ha percorso per intero la storia della città in cui è nato e cresciuto e che è tornato a minacciare il mondo.
Il romanzo è ambientato a Loano e si basa su fatti e avvenimenti desunti dalla storia e dal patrimonio culturale della cittadina rivierasca.”

“La storia abbraccia diversi generi. – spiega l’autore Luca Berto – E’ un giallo, perché narra la ricerca della verità circa l’improvvisa scomparsa di una coppia di fidanzati. E’ un racconto storico-antropologico, perché (a parte alcune necessarie licenze narrative) espone eventi storici realmente accaduti e fa riferimento a tradizioni e racconti folkloristici che fanno parte del passato di Loano. In quest’ottica, la complessa ricostruzione storica della trama riporta alla luce eventi e fatti che la memoria collettiva locale ha messo da parte o dimenticato, collegandoli tra loro in modo verosimile e dimostrando come a volte la Storia (specialmente quella locale, sempre così ricca di leggende curiose e originali) possa essere affascinante e in grado di superare la fantasia. Ma “Dall’altra parte” è anche un esempio di “contro-storia” perché elabora e mischia elementi di pura invenzione con autentici fatti storici creando un intreccio molto plausibile e realistico.”
Luca Berto nasce ad Albenga nel 1983. Dopo la laurea in lettere moderne all’università di Genova e un master in comunicazione multimediale al campus di Savona, comincia a collaborare con alcune testate liguri. Nel 2011 approda alla redazione savonese de Il Secolo XIX, con cui collabora tuttora come “corrispondente” dal comprensorio loanese.

A fare da colonna sonora ai due incontri sarà l’accompagnamento musicale del maestro Roberto Sinito.