Scajola: “Non saranno accorpate le Centrali del 118 di Imperia e Savona”

Non saranno accorpate le Centrali del 118 di Imperia e Savona, infatti Marco Scajola 01questa mattina in Consiglio regionale è stata discussa un’interrogazione del consigliere regionale di Forza Italia Marco Scajola che, preoccupato delle ricadute negative sul territorio che avrebbe avuto una tale decisione, ha voluto chiedere precise garanzie all’Assessore alla Sanità Montaldo.
Spiega l’esponente Azzurro: “per diversi mesi è circolata la voce dell’intenzione da parte della Giunta regionale di provvedere all’accorpamento delle Centrali di Imperia e Savona del 118. tale notizia ha creato preoccupazione agli addetti ai lavori e ai tanti cittadini che temevano un peggioramento di un servizio strategico e delicato”.

“Sin dall’inizio – continua il consigliere regionale di Forza Italia – ci siamo opposti ed oggi apprendo volentieri che l’iter è fermo e che quindi non si prenderanno decisioni irrazionali e pericolose per i cittadini. Ho sempre pensato che l’accorpamento avrebbe creato difficoltà enormi per la logistica essendo il territorio ligure complesso sotto il profilo morfologico. Serve quindi una profonda conoscenza delle tipicità dei luoghi per poter offrire al cittadino ed agli operatori un’informativa precisa e puntuale che invece con un frettoloso accorpamento rischierebbe di non esserci”.

“Inoltre i paventati risparmi economici sarebbero esigui e non avrebbero giustificato una tale decisione. E’ vero che altre Regioni hanno provveduto ad accorpamenti di questo genere ma sono poche e soprattutto hanno un territorio semplice e pianeggiante ben diverso dalle peculiarità e tipicità del nostro. Verificherò periodicamente che non si proceda più su questa decisione e che il Ponente da Varazze a Ventimiglia possa continuare a contare su due centrali 118 ben funzionanti, così come sono oggi, a garanzia della salute e dell’incolumità di tutti i cittadini”, conclude Marco Scajola.