La Nonna del Corsaro Nero – Allagamenti ad Albenga: ci risiamo!

di Sandra Berriolo – Albenga. Ci risiamo! Nel senso che il nostro senso Albenga 17-1-2013 stottopasso Stazionedell’umorismo prevale alla fine di ogni temporale. Per forza, visto che non è mai colpa di nessuno. Almeno ridiamoci su. Ecco le proposte più innovative contro gli allagamenti ingauni.

Ripristiniamo i portinai nei palazzi, in modo che puliscano davanti ad ogni androne. Chisseneimporta se chiacchierano con la portinaia del palazzo accanto raccontando i fatti nostri. Tanto se non lo fa il portinaio lo farà qualcun altro.

Prendiamo tutti gli uomini e ragazzi che passano la domenica sul divano e mandiamoli a tagliare i cespugli nei torrenti, fiumi e zone limitrofe. Così le donne a casa se li levano dalle palle.
Assumiamo come cantonieri del Comune dei bei ragazzi muscolosi che abbiano la forza e la voglia di aprire tombini e tutti i lavori necessari al buon funzionamento delle strutture urbane; vestiamoli con tute e magliette attilate così le donne li ammireranno e anzi li chiameranno per sistemare davanti casa propria. Così facendo tutte le case saranno a posto.

Aggiungiamo al servizio bus e taxi un servizio nautico cittadino garantito dai bagnini estivi che così possono arrotondare la paghetta.
Obblighiamo tutti i pensionati della città ad assistere ai lavori di strade, sottopassi, marciapiedi, ecc. con la possibilità di fermarli se ritengono che il lavoro non sia fatto bene. Ci sono tanti vecchi muratori e idraulici che farebbero meglio di certe ditte odierne.
Permettiamo ai bambini di sgridare gli adulti che buttano per terra e nei greti dei fiumi qualunque cosa.

Facciamo una petizione all’Accademia della Crusca perché venga abolita la definizione di “bomba” d’acqua in modo da non dare sempre la colpa a “qualcosa che non si sa”; regaliamo ad ogni nuovo Amministratore un rubricasandrahome1“metro di giudizio” in modo che possa valutare obiettivamente gli eventi atmosferici. E non: quando governo io ci sono le bombe d’acqua, quando governano gli altri sono piogge normali.

Intanto che attendiamo l’approvazione di queste nuove norme, abbattiamo tutti gli alberi a foglia caduca ed impiantiamo cactus e piante grasse.

* Nella foto d’archivio: il sottopasso ferroviario durante uno dei tanti allagamenti periodici (17 gennaio 2014)

* La Nonna del Corsaro Nero: la rubrica Corsara di Sandra Berriolo