Savona: “Costa sei la benvenuta, ma spegni i motori in porto!”

Giovedì 6 novembre alle ore 18 presso la Libreria Ubik di Savona “Costa sei la benvenuta, ma spegni i motori in porto!”, incontro con l’Ing. Roberto Cuneo (Presidente Provinciale di Italia Nostra) e l’Ing. Antonella Fabri (Vice Presidente Associazione Italiana Esperti Ambientali).
In occasione dell’inaugurazione del terminal 2 di Costa, Italia Nostra propone «l’investimento a tutela della salute delle persone e della qualità dell’ambiente: l’alimentazione elettrica da terra delle navi da crociera (cold ironing), che permetterebbe praticamente di eliminare il grave inquinamento prodotto. Il problema riguarda la salute di tutti i cittadini di Savona: tutta la città è sotto vento, non solo la zona della darsena». «L’Autorità portuale ha in cassa i soldi per pagare i debiti di Orsero. Perché, invece, non investe per fare l’impianto per alimentare con l’energia elettrica le navi della Costa? Si tratta di un obbligo imposto dalla UE per il prossimo futuro. Così fanno nei mari del Nord Europa e si sta iniziando a fare nei porti italiani. Una nave ferma in porto inquina come 100 camion con il motore acceso. Alcune navi della Costa sono già attrezzate perché nel Baltico l’alimentazione da terra è un obbligo».

Sempre a Savona giovedì 6 novembre dalle ore 19,30 presso la Società SMS Cantagalletto (Via Ciantagalletto, 24) ci sarà anche una “Cena per sostenere la battaglia contro il carbone”: «Cena per sostenere finanziariamente la battaglia legale della Rete fermiamo il carbone per impedire la riapertura dei due vecchissimi ed estremamente inquinanti gruppi a carbone della centrale Tirreno Power di Vado Ligure. Per dare speranza al nostro futuro» (€ 20 a persona – € 12 sotto i 10 anni. Per prenotazioni: 019-2043159 340-5715445).