Ad Albenga e dintorni quattro finali dei Campionati Italiani individuali di bocce

Sono esattamente 282, in arrivo da otto regioni, in pratica da tutte le zone targa-donnain cui si pratica la specialità del volo, i giocatori iscritti alle finali dei Campionati Italiani individuali di bocce, in programma nel weekend (sabato 6 e domenica 7) ad Albenga ed altre nove località (tra costa ed entroterra) del ponente savonese (a Leverone l’unico sconfinamento in provincia di Imperia). Quattro sono le categorie: A e D maschile, AB e CD femminile. Per i protagonisti è sicuramente una delle prove tricolori più sentite della stagione.
Con il sorteggio effettuato ieri presso la sede Fib di Albenga e con la designazione di ben 19 arbitri, non resta che attendere l’inizio delle ostilità, fissato per le 8.30 di sabato. Sabato gli uomini di categoria A (116 al via) giocheranno ad Albenga, Loano, Ceriale e Borghetto, i D (64) saranno impegnati ad Andora, Finale e Pietra Ligure. Le gare femminili di AB (70) avranno quali scenari principali Garlenda ed Arnasco, le giocatrici di CD (32, uniche ad “aprire le danze” solo nel pomeriggio di sabato) scenderanno in campo a Borghetto d’Arroscia (Leverone).
Tutti i turni di domenica, già dalla mattina, avranno luogo presso l’impianto Palasport di Albenga, con finali dalle ore 16.30 circa. Al termine è prevista la consegna dei premi e delle maglie tricolori, alla presenza delle autorità. Ai riconoscimenti previsti abitualmente dalla Federazione si aggiungeranno premi (gioielli, fiori, piante aromatiche, prodotti tipici) offerti dal comitato organizzatore, dalla famiglia Damonte-Sandre e dalla Coop Olivicola di Arnasco.
Sono rappresentati tutti i club più titolati. I numeri più importanti sono quelli di Piemonte e Liguria, ma sono degnamente rappresentate anche Valle d’Aosta, Veneto, Trentino, Friuli, Toscana e Calabria.
Ballabene, Ressia, Deregibus, Grattapaglia, Amerio, Bruzzone, Mana, Pautassi sono solo alcuni dei grandi nomi che si daranno battaglia tra i big. Cappato, Freccero, Piccardo e Bianchi capeggiano la nutrita schiera di giocatori ponentini che difendono i colori dei club locali. Campione in carica è il già iridato Carlo Ballabene (Brb Ivrea).
A caccia del titolo più prestigioso delle donne troviamo Mandola, Traversa, Botteon e Venturini. Regina 2013 è stata Josella Lombardi (La Boccia Carcare).
Tantissimi saranno gli appassionati al seguito, favoriti dall’ingresso gratuito e dal clima della riviera ligure.
L’organizzazione viene curata nei minimi dettagli dal Comitato Tecnico Territoriale della Federbocce di Albenga, presieduto da Ginetto Pastorelli, con il patrocinio della Regione Liguria, della Provincia di Savona e dei dieci Comuni coinvolti, e con il sostegno della Fondazione Agostino De Mari.
Lo spettacolo è assicurato.

RobertoMichels

Ultima revisione articolo: