Arpal: per l’arrivo della Concordia a Genova previsioni meteo e monitoraggio mare

Come per tutte le grandi opere in divenire in Liguria, Arpal ha seguito fin mare orizzonte G00dalle prime battute la vicenda della Concordia, partecipando ai tavoli di verifica delle condizioni di fattibilità dell’operazione a Genova, ed accompagna da vicino l’ultimo viaggio dell’imbarcazione naufragata nel 2012.

In questi giorni sono due le attività richieste all’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente Ligure: la vigilanza sul monitoraggio marino durante la traversata e il supporto nell’elaborazione delle previsioni meteo-marine lungo tutta la tratta.

Un tecnico specializzato del Centro del Mare è a bordo del convoglio che scorterà la Concordia, per occuparsi di campionamento e controllo delle acque, in collaborazione con Arpat e Ispra. Giunto al Giglio domenica, il dott. Federico Gaino sarà il referente per la Liguria di questo tipo di operazioni, e invierà aggiornamenti per il sito www.arpal.gov.it e la pagina facebook ArpaLiguria.

È una novità delle ultime ore, invece, la richiesta giunta al settore meteo: i colleghi del consorzio toscano Lamma si sono rivolti ai previsori del Cfmi-Pc (Centro funzionale meteo-idrologico di protezione civile) di Arpal per un confronto sulle uscite modellistiche delle previsioni meteo-marine.