Premio “Mario Pannunzio Alassio 2014” ad Anna Vittoria Chiusano e Angelo De Canis

Venerdì 25 luglio, alle ore 21.30, sulla terrazza sul mare dell’Hotel Savoia Pannunzio  BN1di Alassio, via Milano 14, il direttore generale del Centro “Pannunzio” professor Pier Franco Quaglieni conferirà il Premio “Mario Pannunzio Alassio 2014” all’avv. Anna Vittoria Chiusano, presidente della Camera Penale del Piemonte e a mons. Angelo De Canis, parroco di Alassio da trent’anni e il Premio “Mario Soldati” all’Arma dei Carabinieri nel 200°della sua fondazione e nel 15° anniversario della morte dell’autore dei “Racconti del maresciallo”.

Advertisements

L’attrice Beatrice Astegiano leggerà un testo di Massimo Gramellini in ricordo di Giorgio Faletti, un passo di Benedetto Croce tratto dal “Perchè non possiamo non dirci cristiani” , un racconto di Mario Tobino dedicato a Mario Pannunzio e un’intervista a Mario Soldati dedicata all’Arma dei Carabinieri. Il critico d’arte dr. Nicola Angerame ricorderà Giorgio Faletti pittore e la sua mostra alassina.

Leggeranno le motivazioni dei Premi conferiti il vicedirettore generale del Centro “Pannunzio” Dante Giordanengo, Chiara Spadoni e Alessandra Zunino Segre.

Advertisements

Il coordinamento sarà a cura di Marco Servetto, coordinatore della sezione del Ponente ligure, che dichiara: “L’evento è ormai una bella tradizione alassina e in questa circostanza il Centro “Pannunzio” intende premiare l’avvocato Chiusano legata ad Alassio dalla sua storia famigliare,mons. De Canis, storico parroco di Sant’Ambrogio ad Alassio, e l’Arma dei Carabinieri che riceverà il Premio”Mario Soldati”, dedicato al cofondatore del Centro Pannunzio insieme ad Arrigo Olivetti e a Pier Franco Quaglieni, che ha immortalato con le sue opere letterarie e televisive l’Arma Benemerita.”

La manifestazione è realizzata dalla sezione del Ponente ligure del Centro Pannunzio in collaborazione con Il Centro Pannunzio Nazionale, con il patrocinio del Comune di Alassio e con il contributo del Gruppo Banca Carige. L’ingresso è libero fino ad esaurimento dei posti.