A Peagna esordio del Festival dei monologhisti con Davide Mancini e Costante Girardengo

La Pro Loco di Ceriale, grazie al patrocinio dell’Assessorato a Cultura e costante la nuvolaTurismo del Comune, propone una nuova iniziativa di assoluta originalità, nel teatro Carlo Vacca di Peagna.

“Abbiamo pensato che un teatro come quello di Peagna, inserito in un contesto di indiscutibile fascino, dovesse essere caratterizzato da un evento che lo potesse distinguere tra le proposte turistico-culturali della Riviera”, sono le prime parole del Presidente della Pro Loco Davide Schianchi.

“È così nata l’idea del Festival dei Monologhisti, un’iniziativa che, in base alle nostre ricerche, ha solo tre precedenti: in Toscana, Lazio ed in Calabria.

Per la riuscita dell’evento dobbiamo ringraziare il comico genovese Daniele Raco, direttore artistico della rassegna: senza il suo fondamentale contributo il risultato non sarebbe stato lo stesso.

Inizieremo mercoledì 16 luglio con Davide Mancini che ci proporrà Costante, la nuvola, spettacolo dedicato alla memoria del grande ciclista piemontese Costante Girardengo.

Girardengo fu uno dei ciclisti più vincenti della storia del ciclismo e durante la sua lunga carriera, dal 1912 al 1936, fu capace di conquistare più di 200 corse, tra cui spiccano 2 Giri d’Italia, 6 Milano-Sanremo e i 9 Campionati Italiani: un record, quest’ultimo, ancora imbattuto.

Lo spettacolo vuole celebrare la parte romantica e magica del ciclismo, il cui fascino irresistibile lo ha trasformato nel primo sport di massa nella storia italiana.

A raccontare le gesta epiche dei primi pionieri della bicicletta, sarà proprio Costante Girardengo, interpretato dall’attore genovese Davide Mancini, che si materializzerà in un giovane giornalista incaricato di scrivere un pezzo sugli ultimi scandali del ciclismo moderno.

Lo spettacolo ripercorrerà così la carriera del grande campione fatta di imprese leggendarie, sfide appassionanti e di corse interminabili che spesso duravano giornate intere.

Il 22 luglio proporremo Cenere, spettacolo tratto dal volume omonimo, scritto a tre mani da Marco Rinaldi, Matteo Monforte e Lazzaro Calcagno, tre autori mutuati da diverse esperienze, per parlarci e raccontarci una storia di speranze, sogni, riscatto, amori.

All’interno di Cenere, Marco Rinaldi narrerà, con uno stile colloquiale, alcuni episodi, a volte toccanti, a volte drammatici, altre volte conditi da allegria, con una narrazione che ci porterà a vivere le vicende con naturalezza, come se le ascoltassimo da un vecchio amico seduto con noi al tavolino di un bar.

Marco Rinaldi, genovese, da vent’anni fa il comico e fa parte del duo di cabaret Soggetti Smarriti, che può vantare a innumerevoli spettacoli e trasmissioni radiotelevisive.

Concluderemo, il 31 luglio, con uno spettacolo molto diverso dai precedenti, Se l’amore è un sì (Sì, l’amore è un se), portato in scena da un duo: Massimo Ivaldo e Federico Foce.

Una piacevole e felice miscellanea di poesia, comicità e note… positive: per ridere di cuore su tutto l’Amore dal “DO”… al “SI”! Con questo percorso i due bravi comici spiegheranno al pubblico cosa sia l’Amore: ne verrà fuori uno spettacolo brillante, per ridere d’amore ed ascoltare le sue note più poetiche.

È un’iniziativa in cui la Pro Loco crede molto”, conclude Davide Schianchi, “e se quest’anno è risultata un po’ stritolata dalla programmazione dei Mondiali di Calcio, è nostra intenzione coltivarla e farla crescere.

Non nascondo che la nostra ambizione è vedere calcare il palcoscenico del Teatro Carlo Vacca da qualche ‘mostro sacro’ per l’inaugurazione della prossima stagione estiva”.

L’inizio degli spettacoli è previsto per le ore 21. L’ingresso è gratuito.